Stop violenza donne. Uomo violento di VV.F. vuole vedere una donna arsa viva. Fermiamolo!

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Stop violenza sulle donne. Chiediamo che il dipartimento dei Vigili del fuoco, apra un inchiesta e faccia chiarezza, su una cellula deviata dei vigili del fuoco, che hanno manifestato mezzo il social facebook,  con portavoce il vigile del fuoco Rosario Spada   il desiderio bramante di voler vedere una donna ardere viva,  presa di mira dallo stesso branco.


La cellula deviata dei vigili del fuoco si preordina    in un gruppo facebook dedicato  agli stessi vigili del fuoco, indubbiamente ne faranno parte anche gli amministratori dello stesso gruppo(,anch'essi probabilmente vigili del fuoco)  visto che non solo non cancellano i post delle progettualità  atroci e barbare della suddetta cellula deviata ,  non consone ai principi e all'immagine   dei ,VV.F.),  ma li approvano pure, rivelando un ostentato malcostume , forti disagi sociali, in seno ad essa , una forte  crisi di amoralità , priva di etica , empatia,  che non può che  condurre  alla loro stessa inesorabile  deriva perversa e lassista, trascinandosi dietro, la reputazione, la stima, l'integrità, il senso del sacrificio e del dovere  dello stesso corpo dei Vigili del Fuoco.


In questa cellula deviata dei vigili del fuoco, a matrice misogina/bullistica più VIGILI  DEL FUOCO completamente fuori controllo, dissociati   da ogni senso di dovere e  responsabilità, principi cardini dello stesso corpo,    istigati da altri pompieri che ricoprono nella stessa  cellula,  il ruolo di istigatori, al bullismo e alla ctiminalità in generale,  hanno espresso  la loro  ferocia, disumanità, spietatezza, malvagità, violenza, bestialità, efferatezza  verso una donna in particolare, il branco ha manifestato  così la volontà   spregiudicata di volerla vedere morta, arsa viva  e c'è chi nel branco  completamente alla deriva , proponeva  anche di gettarla viva dentro un pozzo, ......in tanti, tra i pompieri di questa cellula sono scaduti  in un escalation di  insulti sessisti e volgari....."Buttana, Merda ect ect ....

La Stessa celula   ha stretto una sorta di patto di sangue,  contro questa donna...nessun pompiere  appartente a questa cellula deve soccorerla, in caso che la stessa sarebbe costretta per necessita a ricorrere all'intervento  dei vigili del Fuoco ....Il pompiere Alessandro Solari  in servizio presso il comando di Firenze, in più riprese e giorni diversi ha confermato da facebook che nn avrebbe mai soccorso la povera donna presa di mira da questo feroce  branco,  dichiarando anche....che era sicuro che prestissimo, la donna avrebbe avuto bisogno dei vigili del Fuoco. Ci si chiede annichiliti,  cosa  sta organizzando questa cellula deviata dei vigili del fuoco contro questa donna?  e come mai il vigile del fuoco Alessandro Solari ostentasse tanta sicurezza, nel dichiarare che questa giorni a breve , certamente avrebbe avuto bisogno dei pompieri.

Tengo a ricordare che i Vigili del fuoco nn sono nuovi ,alla formazione di cellule deviate , nel loro corpo, atta al  preordinamento di azioni e comportamenti delittuosi . Appena l'anno scorso ne è stata smantellata una in Sicilia, operava  nel  Ragusano, appiccando fuoco nei loro stessi territori.  Le indagini portarono all'arresto del caposquadra e il rinvio a giudizio dell'intera squadra deviata di questi  vigili del fuoco.  Chiediamo pertanto al dipartimento del vigili del fuoco di aprire immediatamente un inchiesta al fine di fare chiarezza e  di sciogliere immediatamente quest'altra  cellula, prima che si organizzano come accadde l'anno scorso a Ragusa, e mettere in essere  un'altra organizzazione a delinquere....ai danni questa volta non di cassonetti e zone boschive , ma di una donna, che hanno ferocemente  preso di mira, come estesamente descritto,  o di qls altra donna che questo branco può prendere di mira in qls momento, in futuro, , desiderandone  o tramandone la morte, organizzandosi  magari durante i loro turni di servizio, come accadeva a Ragusa,  per poi come dichiarato ampiamente dal vigile del Fuoco Fiorentino non soccorrela ad opera d'arte,,per creare magari uno scenario macabro, dove il vigile del fuoco Spada ,potrebbe gratificare il suo narcisismo  nel vederla ardere viva .


Chiediamo pertanto di firmare la petizione per il suplice compito di;  ristabilire l'integrità, la moralità, il senso di dovere e responsabilità che da sempre contraddistingue il corpo dei vigili del fuoco e di fermare immediatamente ogni qls violenza sulle donne, fisica e psicologica .

 



Oggi: Martina conta su di te

Martina Placino ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Stop violenza alle donne. Vigil fuoco vogliono vedere ardere viva 1 donna. Blocchiamolo prima che sia troppo tardi.". Unisciti con Martina ed 115 sostenitori più oggi.