Victory

5,881
Supporters

Dal primo aprile in provincia di Siena inizierà la caccia alla volpe in tana, una “attività di controllo della volpe” come la definisce l'Ufficio risorse faunistiche della Provincia  di  Siena.

Se non fermeremo questa decisione, adulti e cuccioli saranno soppressi. In questa nostra società il rispetto della natura e della vita di altri esseri viventi pare sempre più simile a una concessione, data in via eccezionale, soltanto a fronte di qualcosa in cambio. Questa è  l’ultima di una serie di proroghe che vanno avanti dal 2007 con modalità stabilite in accordo con l’Istituto Superiore Protezione Ambiente. Se l’Ufficio Risorse Faunistiche della Provincia di Siena non farà un passo indietro, intere mute di cani da caccia scaveranno nelle tane per infilarvisi e trascinare via o sbranare i cuccioli con i loro genitori. Noi ci chiediamo come  sia  possibile ancora oggi, selezionare la fauna selvatica con queste incivili pratiche. 

Letter to
Presidente Provincia Siena Presidente Provincia Siena
Presidente Regione Toscana Enrico Rossi
Assessore all ' Ambiente Provincia Siena Gabriele Berni
and 8 others
Sindaco Comune. Sanquiricodorcia Rappuoli Roberto
Sindaco Comune. Sangimignano Giacomo Bassi
Sindaco Comune. Pienza Fè Fabrizio
Sindaco Comune. Colle Val d'Elsa PAOLO BROGIONI
Sindaco Comune.Castellina In Chianti Marcello Bonechi
Segreteria Generale del Consiglio provinciale Enrico Marmugi
Annamaria Betti Provincia Siena Annamaria Betti
Commissario Comunita' Europea "Ambiente Janez Potočnik
Dal primo aprile in provincia di Siena inizierà la caccia alla volpe in tana, una “attività di controllo della volpe” come la definisce l'Ufficio risorse faunistiche della Provincia di Siena.

Se non fermeremo questa decisione, adulti e cuccioli saranno soppressi. In questa nostra società il rispetto della natura e della vita di altri esseri viventi pare sempre più simile a una concessione, data in via eccezionale, soltanto a fronte di qualcosa in cambio. Questa è l’ultima di una serie di proroghe che vanno avanti dal 2007 con modalità stabilite in accordo con l’Istituto Superiore Protezione Ambiente. Se l’Ufficio Risorse Faunistiche della Provincia di Siena non farà un passo indietro, intere mute di cani da caccia scaveranno nelle tane per infilarvisi e trascinare via o sbranare i cuccioli con i loro genitori. Noi ci chiediamo come sia possibile ancora oggi, selezionare la fauna selvatica con queste incivili pratiche.