Stop ai programmi di Barbara D'Urso: fortemente lesivi per crescita e sviluppo dei giovani

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


La televisione rappresenta, nonostante internet, un forte mezzo di influenzamento nello sviluppo, crescita ed educazione delle giovani generazioni. L'esposizione quotidiana ai programmi di Barbara D'Urso, fortemente popolari e seguiti, rappresenta un agente di rischio oltre che per i temi trattati, con morbosità, per i toni da "aia" utilizzati dai partecipanti e dalla conduttrice. L'ampio spazio dedicato a personaggi senza alcun talento ed a storie inutili rappresenta un riferimento per giovani, in particolare in età adolescenziale. Le trasmissioni della D'Urso costruiscono "personaggi" televisivi, riservando loro notorietà e visibilità, pur trattandosi di figure prive di talento e capacità. Questo meccanismo potrebbe facilmente indurre in chi guarda, specie se molto influenzabile e fragile, l'idea che il "successo" si può raggiungere facilmente attraverso racconti di storie futili e superficiali piuttosto che mettendo "in piazza" la propria vita privata. Tutto ciò va a creare dei falsi valori nei più giovani che si sostituiscono all'importanza del sacrificio, riservatezza, gestione intima di emozioni e sentimenti, studio, perseveranza e tenacia necessari per costruire delle reali prospettive di realizzazione personale e professionale. 



Oggi: Sonia conta su di te

Sonia Careddu ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "spettatori televisivi: Stop ai programmi di Barbara D'Urso: fortemente lesivi per lo sviluppo intellettivo". Unisciti con Sonia ed 17 sostenitori più oggi.