Sostieni una buona idea: la greenway Noto-Pachino.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


QUALCUNO VUOLE FERMARE UN MAGNIFICO PROGETTO!

La Ferrovia Noto-Lido di Noto-Vendicari-Marzamemi-Pachino, era una linea ferroviaria a semplice binario che collegava Noto con la stazione di Pachino (l'impianto geograficamente più a sud d'Italia).
Attiva dal 28 aprile 1935 (video) al 1986, solo nel 2002 viene dichiarata dismessa.
La linea, detta anche "la via del vino", corre per 27 km attraversando zone paesaggistiche e luoghi unici; ma ormai arrugginita, in parte invasa dalla vegetazione, con le stazioni quasi diroccate può far parte solo di un passato povero, ma nobile. Ha contribuito all'economia e allo sviluppo del territorio: basti pensare al trasporto merci di uva e vino diretti in Francia, oppure a quanti sono partiti con quei treni a vapore con sedili in legno, con le valigie di cartone per emigrare al Nord.

E' del 1 ottobre la notizia: La vecchia linea ferroviaria diventerà “greenway”. Il sindaco di Pachino, Bruno: «Valorizziamo il paesaggio».

Ebbene si, la storica e abbandonata ferrovia potrebbe tornare a vivere collegando Noto e Pachino e regalando benessere a chi attreversi quei magnifici paesaggi, grazie ad una Greenway!
Con il termine "Greenway" (letteralmente "percorso verde" si intende un <<percorso dedicato ad una "circolazione dolce" e non motorizzata, in grado di connettere le popolazioni con le risorse del territorio (naturali, agricole, paesaggistiche, storico-culturali) e con i "centri di vita" degli insediamenti urbanistici, sia nelle città che nelle aree rurali>> (Associazione Italiana Greenways, 1999)

I vantaggi sono numerosi:
-meno traffico automobilistico che in estate riempie l'unica arteria che collega Noto a Pachino;
-quindi meno inquinamento;
-un ulteriore elemento d'interesse nel territorio, dato che attraverserebbe anche la Riserva Faunistica di Vendicari, senza provocare alcun danno all'ambiente;
-nuova occupazione, perchè i vecchi e decaduti depositi distribuiti lungo la ferrovia diventeranno luoghi di riposo e ristoro per i cicloturisti;
-dare nuova vita e nuovo valore all'antica ferrovia, che comunque non potrebbe essere riattivata visto che attraversa zone a protette.

Gli svantaggi:
-non poter ripristinare l'antica ferrovia, che nonostante l'elevato valore storico non potrebbe essere rimessa in funzione perchè attraversa zone protette, e comunque il bacino d' utenti sarebbe inferiore rispetto a quello della green way.

Quindi perchè no? 
Firma e fai firmare se anche tu credi che la petizione CONTRO la Greenway sia un errore, un altro tentativo di involuzione del territorio del Val di Noto, mirato solo a far arricchire le solite poche persone.


Salva con noi l'idea e sostieni il progetto della Greenway, per riappropriarci del nostro patrimonio da recuperare, valorizzare e trasformare in senso sostenibile.

Grazie!

 



Oggi: Davide conta su di te

Davide Moscuzza ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Sostieni una buona idea: la greenway Noto-Pachino.". Unisciti con Davide ed 406 sostenitori più oggi.