Salviamo i TDays - no al traffico taxi e bus nell'area pedonale

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Bologna nei weekend è bellissima: si chiude la settimana lavorativa con il suo bagaglio di traffico e rumore e da sabato mattina a domenica sera ed il cuore del suo meraviglioso centro storico, uno dei più grandi d'Europa, viene chiuso al traffico. E così scendono in strada migliaia di persone, bolognesi, cittadini metropolitani e turisti. Un grande spazio pedonale appena ristrutturato, costellato di tavolini dei bar e artisti di strada, in cui tutti possono rilassarsi, fare camminare in libertà ed in sicurezza i bambini, anziani e disabili, respirare e, godere appieno della città senza preoccuparsi del traffico, in un'atmosfera finalmente da città europea.

Questi sono i TDays oggi, da sei anni.

Quando ormai i TDays sono diventati parte della vita di Bologna, il Comune ha annunciato, contrariamente a quanto presente nel programma con il quale il Sindaco Merola è stato votato e rieletto nel 2016, di voler sopprimere i TDays come li conosciamo oggi, trasformandoli in una vera e propria corsia preferenziale, aperta al traffico di bus, taxi e auto con permessi speciali!

La contropartita sarebbe un cosiddetto "ampliamento" alla Cerchia del Mille: ma non rinunceremo mai a una vera isola pedonale di 20mila metri quadri dove si può stare e muoversi in pace senza traffico (i TDays di oggi), per una mera Zona a Traffico Limitato più grande ma piena di veicoli a motore autorizzati a passare e quindi senza più un metro quadro davvero per le persone (il progetto della Giunta).

Il Comune descrive questo cambio di rotta con parole volutamente ambigue come“andare oltre”, “allargamento” e “rafforzamento”.

Noi usiamo parole più sincere:

- una grande e vera area pedonale eliminata,
- una scelta miope: in tutte le città dell’Europa e del mondo, si continua a dare spazio ad aree verdi, pedonali e ciclabili in tutte le città di tutte le dimensioni, anche nei week-end proprio come da noi. Perché smantellare ciò che di buono e innovativo abbiamo?
- una marcia indietro, dopo aver speso milioni di euro per rifare la delicata pavimentazione del centro storico,
- un inutile compromesso: anche le associazioni dei disabili hanno più volte dichiarato che il centro storico è più accessibile in questa maniera ed è difficile pensare che gli esercizi commerciali non beneficino di un tale enorme afflusso di persone da Bologna, dalla Città Metropolitana e di turisti,
- un tradimento del voto dei cittadini che hanno eletto questa amministrazione.

Chiediamo che non venga alterata la attuale pedonalizzazione della "T" da sabato mattina a domenica sera, con il passaggio di autobus, taxi o auto con permessi speciali. Al massimo, andrebbe effettivamente e finalmente limitato il traffico nel resto del centro storico con controlli e regole più stringenti.

 

 



Oggi: Movimento conta su di te

Movimento Ossigeno ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Sindaco Virginio Merola: salviamo i TDays - no al traffico taxi e bus nell'area pedonale". Unisciti con Movimento ed 2.210 sostenitori più oggi.