Abbandono, crudeltà animale

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Mi occupo di cani abbandonati, li raccolgo, li curo, non li propongo in adozione perche'oguno di loro ha gia'subito il terribile trauma dell'abbandono. Chi ha esperienza sull'argomento sa come appena salvati creino una relazione quasi morbosa con il loro nuovo referente umano. Almomento i miei cani sono 37, la maggioranza dei quali di piccola taglia, vivo da sola in una villetta di circa 230metri quadri, con 400 metri di giardino ed uno spazio antistante di circa 60 metri quadri. Bado esclusivamente con le mie forze fisiche ed economiche al benessere dei miei piccoli, che per me rappresentano la mia famiglia, per essere il piu' corretta possibile nella relazione con loro ho partecipato a diverse relazioni di Marchesini edho frequentato diversi moduli del corso di allevatore cinofilo con Angelo Vaira. I miei cani sono tenuti liberi, tutti i maschi sono sterilizzati, non sono abbaioni, sono socializzato con uomini ed animali, a turno sono abituati a seguirmi in treno, in albergo, al ristorante etc. Dove mantengono un comportamento esemplare. Sono stati trovati in ottima salute e senza ombra di maltrattamento dalla Asl Veterinaria e dai Carabinieri forestali che giungevano improvvisamente a casa mia dietro denuncia di maltrattamento da parte di vicini di casa che stanno da tempo infierendo sulla mia persona anche con atti vandalici, e che sanno bene che vivendo da sola e non essendo propriamente in buona salute, i miei cani rappresentano per me un valore affettivo incommensurabile e mi infondono con la loro presenza, il loro affetto, il loro bisogno di accudimento costante e giornaliero, un grossa spinta alla vita ed una oretta temporalizzazione della giornata, arginandoingran parte una grossa depressione reattiva da me contratta in seguito ad azioni di"bullismo" e "sopraffazionequali in questo momento giornalietmente sto vivendo. Ora vorrebbero allontanarmi perlomeno 27 dei miei cani adducendo un miglioramento delle condizioni igienico/sanitarie. Preciso che fino ad ora ho tenuto personale di servizio giornalietmente e che ora che la mattina sono a casa provvedo ogni giorno alla normale pulizia, lavando tutti i giorni 230mq di casa, i l balcone e tutte le superfici piastrellato. Non ho mai avuto ne'chiesto supporto economico per l'attivita' che svolgi, come viene invece riconosciuto in altre regioni d'Italia. Si fanno tante campagne, spendendo giustamente soldi pubblici, contro il dilagante fenomeno dell'abbandono, per poi "punire" con il DISTACCO una persona che nel suo piccolo è con le sue sole forze cerca di gettare un granello in questo mare di deresponsabilizza ione generale, e soprattutto di Punire dei poveri animali che hanno gia' subito molto ella loro vita, determinandogli un nuovo trauma di abbandono, di drastica interruzione delle loro abitudini e della loro quotidianita'. Un allontanamento dai loro piu' cari affetti. E questo da parte di chi e' tenuto a controllare il "benessere animale"  per me questa rappresenta una soluzione che piuttosto si avvicina alla "crudelta' verso l'animale" 

Si badi bene, niente ho contro quei professionisti che sono intervenuti nel mio caso, persone estremamente comprensive e che svolgevano solo il loro lavoro. E'che ritngo che bisogni ridefinire le regole!!! Non dimentichiamoci che i cani, come tanti animali sono esseri senzienti, che provano emozioni e sentimenti esattamente come noi! Non dimentichiamoci che nel passato vivevano famiglie con ance 20 figli magari in solo due stanze, e questo veniva ritenuto normale. Vivo non in un contesto abitativo cittadino ad altra concentrazione, ma in un contesto periferico misto, abitativo_agricolo, visto che la mia residenza e' in via trepiccioni 57, dove ho a poca distanza una agricola ed il mio giardino affaccia sul terreno della Curia di Pozzuoli a gestione agricola. In questa sede i disturbi reali sono quelli degli allarmi che suonano continuamente e  dei diversi luoghi di ristoro della zona che sparano fuochi ben oltre le ore 24. Mi farebbe piacere, come succede in altri comuni del nord Italia che i miei cani venissero stabilmente inseriti nel mio foglio di famiglia e che non per dessero il loro giusto diritto a vivere presso la propria dimora. Sono disposta su richiesta a produrre perizia giurata sulla rumorosita'prodotta presso la mia abitazione nelle 24 ore, con relative registrazioni e rilievi fotometrici, a ricevere visite anche giornaliere a verifica della igiene mantenuta, ad effettuare lavori e migliorie che mi vengano richieste al fine di migliorare il benessere animale.