Vittoria confermata

Intitoliamo a Bruno Daccomi il giardino tra via Catullo e via Boezio a Pomezia

Questa petizione ha creato un cambiamento con 616 sostenitori!


Negli anni '70 un gruppo di persone arrivò a Pomezia e occupò alcune case appena costruite in via Catullo. Per mesi erano stati accampati in piazza del Campidoglio per chiedere una casa. Molti di loro venivano dalla baraccopoli di Primavalle.
Tra queste persone c'era Bruno Daccomi.

Altre case, intorno a quelle già costruite, stavano per nascere. Bruno insieme ad altri occupò i terreni. Volevano un giardino e non altre case. Organizzarono un picchetto e, a turno, presidiarono quell'area. Una notte le loro tende vennero bruciate.
Nonostante questo non mollarono e alla fine i costruttori rinunciarono ad edificare quei palazzi.

Se oggi tra via Catullo e via Boezio c'è un giardino lo si deve a Bruno e a poche altre persone. Fu una delle prime battaglie di Bruno qui a Pomezia. Molte altre ne sono seguite.

Nei giorni in cui Bruno ci ha lasciato la comunità politica di cui lui era anima e parte fondamentale si è riunita. Una persona che condusse quella battaglia con lui ci è venuta a trovare raccontandoci ancora una volta quella storia di lotta.
"Quel giardino non ha un nome", ci ha detto. "Sarebbe bello si chiamasse giardino Bruno Daccomi".

Noi facciamo suo questo suggerimento e chiediamo all'amministrazione comunale di dedicare a Bruno questo giardino.



Oggi: Andrea conta su di te

Andrea Oleandri ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Sindaco di Pomezia Fabio Fucci: Intitoliamo a Bruno Daccomi il giardino tra via Catullo e via Boezio a Pomezia". Unisciti con Andrea ed 615 sostenitori più oggi.