Si al Museo della Resistenza, No al consumo di suolo

Si al Museo della Resistenza, No al consumo di suolo

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Baiamonti Verde Comune ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Sindaco di Milano e a

Lettera aperta al Sindaco di Milano Giuseppe Sala, al Presidente Emerito dell’ANPI Carlo Smuraglia, al Presidente Nazionale dell’ANPI Carla Nespolo, al Presidente dell’ANPI di Milano e Provincia Roberto Cenati, a tutte le iscritte, gli iscritti e ai cittadini

Nel dicembre scorso il Sindaco ha annunciato a mezzo stampa, senza che ne fosse informato il Consiglio comunale, la costruzione di un nuovo edificio in piazzale Baiamonti da destinare a Museo Nazionale della Resistenza.

L’edificio, una replica “in piccolo” del fabbricato della Fondazione Feltrinelli, è da tempo contestato da parte dei cittadini che vorrebbero mantenere quell’area a verde, non edificata, e hanno raccolto oltre 1500 firme contro la costruzione prevista.

Il Comune sin dallo smantellamento nel 2017 del distributore di benzina presente sulla superficie aveva il progetto di costruirvi un edificio e destinarlo ad attività commerciali, come testimoniano i bandi per l’attribuzione dell’area andati ripetutamente deserti.

Il Comitato Baiamonti Verde Comune esprime grande soddisfazione che venga finalmente dedicato uno spazio al Museo Nazionale della Resistenza a Milano, città medaglia d’oro al valor militare per la Liberazione

ma

ritiene che sia un errore assegnare all’istituzione museale un edificio nuovo mentre diversi altri già esistenti in città sarebbero disponibili a ospitarla.

L’ANPI stessa aveva indicato come possibile e degna sede il Museo del Risorgimento in via Borgonuovo o il Palazzo Calchi Taeggi in corso di Porta Vigentina.

L’emergenza climatica e l’emergenza inquinamento sono problemi di primaria importanza per la salvaguardia della salute dei cittadini e non possiamo permetterci neanche che vengano contrapposti due diritti fondamentali come quello alla salute e quello della salvaguardia della memoria.

La memoria della lotta partigiana contro quel nazifascismo che ha portato l’umanità sull’orlo della catastrofe non può venire strumentalizzata e contrapposta alla salvaguardia della vita sulla terra.

Ci auguriamo pertanto che l’ANPI si adoperi per trovare, insieme al Comune di Milano, una collocazione altrettanto degna per il Museo della Resistenza che, proprio evitando ulteriore consumo di suolo, rappresenti un modello in una visione del futuro che pone al centro il diritto alla salute della città e dei suoi abitanti.

Comitato Baiamonti Verde Comune

https://www.facebook.com/baiamontiverdecomune/

baiamontiverdecomune@gmail.com

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!