NON CHIUDETE PIAZZA VERDI!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


L'ultima sfregiata contro gli studenti universitari, l'ultima azione del Vicesindaco Leghista che qualche mese fa si è presentato la sera con idranti per liberarla dai giovani.

Subito dopo "l'eroico" gesto, come Unione degli Universitari siamo andati a parlare con l'assessore ai rapporti con Università Balboni concordando che piazza Verdi non sarebbe stata chiusa, ma bensì abbiamo trovato un compromesso tra le esigenze degli studenti e quella degli abitanti. È evidente che anche l'assessore Balboni poco conta ma è agli ordine dello "sceriffo".

Infatti il Consiglio comunale decide di chiudere piazza Verdi, con tanto di cancellate.
Per di più si é costituito un nuovo comitato di cittadini, in sostituzione di quello esistente, "montato" dai leghisti.
All'assessore Balboni non gli è parso vero: comunica che "FINALMENTE ora c'è un interlocutore ufficiale".
Quindi noi universitari ora per l'assessore siamo soltanto dei bastoni tra le ruote e in due mosse crea e sceglie l'interlocutore che sostiene le proprie idee come da tradizione di tempi bui della storia del nostro paese.
A questo punto è chiaro il significato di dialogo per questa amministrazione: solo con chi gli dà ragione.

Una lista universitaria di Destra dopo aver difeso a spada tratta la giunta e l'assessore Balboni oggi si risveglia e decide di cambiare idea, ma gli studenti di Ferrara non cascheranno nella presa in giro che stanno facendo per fare campagna elettorale.
Noi, a differenza loro promuoveremo un incontro tra le parti e andremo per vie istituzionali dal sindaco di Ferrara assieme agli studenti e alle associazioni interessate, proprio per risolvere il disastro che la destra ha fatto a Ferrara.

Sentirete anche chi vi dà torto! #FerraraNonSiLega