Salvaguarda la Busa! Ferma il consumo di terreno agricolo!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Il Consiglio comunale di Arco ha approvato in prima adozione la Variante 15 al Piano Urbanistico Generale che prevede tra l'altro la costruzione di un nuovo centro commerciale in via S. Andrea su terreni oggi ad uso agricolo con impatti negativi legati a:

  1.  ambiente / paesaggio: si tratta di un ulteriore carico antropico e di consumo di suolo agricolo che comporterà la impermeabilizzazione dei terreni e l’eliminazione del cono di visuale sull’asse Arco - Riva, uno degli ultimi rimasti in quella zona;
  2. economico: sulle altre attività di vendita già esistenti. Arco ha il rapporto tra aree commerciale e abitanti più alto del Trentino. Nell’immediata vicinanza della zona in questione ci sono già consistenti realtà commerciali che subiranno questo ulteriore impatto. Non da meno l’effetto anche e in particolare sulle piccole attività del centro storico. L’aumento dell’utenza descritto nel documento della variante, non giustifica di per se un’azione del genere, visto che si potrebbero eventualmente individuare immobili già esistenti in altre aree a tale proposito;
  3. viabilità e traffico:  aumento del carico di traffico già saturo e effetti negativi sulla viabilità della zona, problema che si rifletterà nel peggioramento della circolazione in un grande raggio a partire da quel punto;
  4. pianificazione: mancanza di progettualità strategica e di pianificazione territoriale per il terreno acquisito dal Comune.

Si chiede al Sindaco che il punto della variante 15 riguardante l’area in questione di Via Sant’Andrea sia totalmente eliminato dal documento e che l’area rimanga con la destinazione attuale di area sportiva e in prospettiva torni ad avere destinazione agricola.