L'omofobia non è libertà d'espressione

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Ad Angri in provincia di Salerno il prossimo 29 Maggio si terrà un incontro sul libro “Perché non mi definisco gay” di Daniel Mattson.

 In qualità di cittadine, cittadini e rappresentanti delle associazioni di Angri, vogliamo comunicare pubblicamente la nostra disapprovazione nei confronti dell’organizzazione di un evento di stampo chiaramente omofobo volto, nelle intenzioni e nei fatti, a ledere la dignità delle persone.

Riteniamo che organizzare una manifestazione in cui si veicola l’idea che l’omosessualità sia una malattia e che promuove terapie riparative sia di una gravità profonda, perché porta avanti idee che da decenni sono state definite dalla comunità internazionale scorrette e lesive della dignità umana.

Inoltre, il fatto che una figura istituzionale, come il vicesindaco Giuseppe D’Ambrosio, promuova una manifestazione di questo genere equivale a non tutelare il pluralismo delle idee, il rispetto per le differenze e la valorizzazione di una società aperta e accogliente che ha a cuore il diritto all'espressione di tutte le persone.



Oggi: Francesca conta su di te

Francesca Postiglione ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Sindaco di Angri: L'omofobia non è libertà d'espressione @ComuneAngri". Unisciti con Francesca ed 2.622 sostenitori più oggi.