#AutoZero ad Alessandria: per una nuova economia della bicicletta

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


#AutoZero ad Alessandria: chiediamo al Sindaco di Alessandria di istituire in via sperimentale un'area della città in cui è consentito circolare solo a piedi e in bicicletta. Nessuna automobile, neanche i veicoli commerciali, potranno accedervi. Sviluppiamo l'economia della bicicletta: per rivitalizzare il centro storico, per ridar fiato al commercio cittadino.

Perché la Bici fa bene, la Bici conviene!

L'automobile invece no.

Anche quest'anno il rapporto Mal'aria di Legambiente ha collocato Alessandria tra le città più inquinate d'Italia, addirittura al terzo posto per numero di giorni in cui si è superato il limite consentito di PM10 nell'aria e all'ottavo nella classifica che comprende anche l'inquinamento da ozono. La fonte inquinante che incide di più sulla presenza di ozono nell'aria è il trasporto su strada. Nelle zone congestionate dal traffico, le emissioni dei veicoli a motore hanno un impatto significativo anche sulla percentuale di PM10.

I miasmi dei gas di scarico non sono l'unico malanno che affligge il centro cittadino: sempre maggiore è il numero dei negozi che cessano l'attività, con conseguente impatto negativo immediato sull'economia, com'è ovvio, ma anche sul richiamo esercitato nei confronti di possibili nuovi visitatori, quindi diminuzione dei potenziali clienti per le attività ancora esistenti, e sulla sicurezza percepita, visto lo stato di abbandono in cui versano molti locali e il calo di presenze che rende meno confortevoli piazze e vie.

La frequentazione del centro, peraltro, è ampiamente scoraggiata dalla circolazione indiscriminata delle auto.

Ai bambini è completamente preclusa la fruizione degli spazi pubblici: non solo non possono giocare o incontrarsi senza correre gravi rischi, ma neppure allontanarsi di pochi metri dagli adulti che li accompagnano.
La sosta selvaggia ostacola gravemente il passaggio di pedoni e ciclisti, anche su marciapiedi e piste ciclabili.
Le persone in carrozzina sono costrette ad aggirare i veicoli parcheggiati in maniera scorretta e a spostarsi sulla carreggiata, mettendo a repentaglio la propria incolumità.

Il passaggio continuo di vetture, anche a velocità sostenuta e in vie molto strette, rende pericoloso e stressante quello che dovrebbe essere l'esercizio di un diritto da parte di cittadini e turisti: l'attraversamento sicuro di un centro storico apprezzabile dal punto di vista urbanistico e architettonico e attraente per la presenza di negozi, servizi e centri di aggregazione.

Un modello di città che si sta diffondendo in tutto il mondo, in centri abitati differenti tra loro per grandezza, caratteristiche e collocazione geografica, ci permetterebbe di affrontare con successo questi aspetti negativi della vita cittadina, che spesso tendiamo a considerare cronici o irreversibili. Si tratta di un approccio basato sulla Bike Economy, l'economia della bicicletta, che viene applicato anche in varie parti d'Italia e che già oggi, nel nostro paese, genera centinaia di milioni di euro tra risparmio e fatturato: minori spese sanitarie, risparmio di carburante, contenimento delle spese per le infrastrutture, riduzione dei costi ambientali e sociali dovuti all'emissione di gas serra, vantaggi per i privati che investono sull'economia a due ruote, incremento degli affari per le attività commerciali.
Un modello economico basato sulla mobilità pedonale e ciclistica sembra concepito apposta per le dimensioni e le peculiarità territoriali di Alessandria. Si tratta solo di provare ad applicarlo.

Per questo motivo chiediamo l'attivazione dell'Area Sperimentale #AutoZero: una porzione del centro non accessibile ai mezzi a motore, inclusi quelli per i trasporti commerciali, in cui il suolo sia ad uso esclusivo di pedoni e ciclisti, disponibile ad ospitare spazi di socializzazione e iniziative volte a favorire il commercio locale.
Successivamente, mettendo a confronto l'Area AutoZero con altre aree assimilabili ma aperte alle auto, si potrà valutare correttamente l'ipotesi di un'estensione del modello ad altre zone del centro e dell'adeguamento del territorio comunale ad una mobilità ciclopedonale diffusa e sicura.

Alessandria merita un centro cittadino pieno di vita, fruibile per le famiglie, accogliente nei confronti dei visitatori, stimolante per l'economia locale. Attiviamo l'Area Sperimentale #AutoZero!



Oggi: Possibile Alessandria - comitato Macchiarossa conta su di te

Possibile Alessandria - comitato Macchiarossa ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Sindaco del Comune di Alessandria: #AutoZero ad Alessandria: per una nuova economia della bicicletta". Unisciti con Possibile Alessandria - comitato Macchiarossa ed 166 sostenitori più oggi.