Legalità per Nonna Peppina

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Caso Nonna Peppina 95 anni sfrattata dalla casetta di legno, più resistente ai sismi di tutte quelle crollate, perchè non ha chiesto l’Autorizzazione Paesaggistica.

Chiediamo:

al SINDACO  del Comune di Fiastra CLAUDIO CASTELLETTI , in via eccezionale, perchè questo  caso è da considerarsi eccezionale, di chiedere all'Ufficio Tecnico una procedura d'urgenza e risolvere questo Fraintendimento con il rilascio del documento mancante.

al Procuratore della Repubblica di Macerata Dott. Giovanni GIORGIO, che ha in carico il procedimento, di svolgere il suo dovere procedendo ai controlli e al sequestro di tutte le abitazioni abusive della provincia di Macerata (sicuramente ce ne sono e più di una), con la stessa celerità usata per Nonna Peppina, completando con un'indagine nei confronti degli Amministratori Comunali responsabili.

al Presidente del Tribunale Macerata Gianfranco Coccioli, di essere sollecito e ridare ristoro alle sofferenze della Nonna Peppina dimostrando rispetto a una cittadina debole e indifesa che ha dovuto subire ulteriore violenza dai rappresentanti di Giustizia che hanno appena mostrato una decadenza di stile nei confronti di tutti i cittadini che partecipano a questa Petizione, ricordandosi che la frase "la legge è uguale per tutti" non è appesa per bellezza, in quanto le case abusive di quella Provincia, sono sicuramente più di una.

Poichè il procedimento nei confronti Nonna Peppina è la conseguenza di una denuncia, vi ricordiamo che sono tante le denunce pubblicate dai Mass Media negli ultimi decenni riguardo l'abusivismo in Italia e non abbiamo mai visto un intervento così veloce.

Due pesi e due misure che con questa petizione vogliamo respingere e manifestare il nostro dissenso alla modalità di questo procedimento.



Oggi: Stefano conta su di te

Stefano De Luca ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Sindaco Comune di Fiastra: Legalità per Nonna Peppina". Unisciti con Stefano ed 131 sostenitori più oggi.