Chiediamo il completamento della ciclabile per Venezia

Numerosi sono stati negli ultimi anni i progetti per un accesso ciclabile e pedonale per Venezia, tutti regolarmente caduti nel dimenticatoio pochi giorni dopo la presentazione.

I ciclisti usavano ed usano tuttora come ciclabili i vecchi marciapiedi del ponte della Libertà che però sono incompleti e terminano molto prima di piazzale Roma. Nel marzo 2016 è stata finalmente aperta una passerella a sbalzo a doppio senso per questo ultimo tratto; una bufera al vento la aveva danneggiata l'11 giugno, ed è stata riaperta al transito dopo tre mesi.

Il problema cruciale resta peraltro l'accesso ciclabile al ponte; il ciclista che tenti di arrivare a Venezia si trova costretto a pedalare negli 800 metri tra via dell'Idraulica e il ponte sulla trafficatissima SR 11, simile ad una corsia autostradale, con traffico ad alta velocità, e senza alcuno spazio laterale. E il ciclista che da Venezia usi la ciclabile per raggiungere Mestre dovrà fermarsi ai Pili oppure proseguire contro mano commettendo un'infrazione e con grave pericolo.

A peggiorare le cose per il ciclista c'è ora il tram per Venezia; la sua rotaia è stata realizzata sulla destra della SR 11 senza lasciare alcun ulteriore spazio a destra; non c'è né per il tram, vincolato alla sua rotaia, né per il ciclista, stretto a destra, alcuna possibilità di spostarsi (vedi foto); non avendo realizzato la ciclabile insieme alla sede tranviaria, si è creata una assurda situazione di conflitto tra due forme di mobilità sostenibile come tram e bicicletta.

Situazione di conflitto simile, anzi peggiore, sul cavalcavia di San Giuliano, dove altissimi guardrail hanno ridotto la strada ad un budello dove ci passa di stretta misura solo il tram.

Chiediamo quindi che sia finalmente completata la ciclabile per Venezia.

Tutto questo mentre è sempre maggiore il numero di cicloturisti che da tutta Europa arrivano a Venezia e si trovano di fronte a difficoltà impreviste tanto che alcuni sono indotti a tornare indietro. La ciclabile Muenchen-Venezia ed altri collegamenti ciclabili internazionali, devono concludersi a poche centinaia di metri dalla laguna senza poter realmente raggiungere Venezia!

Molto numerosi poi i ciclisti che pedalano da e per Venezia per lavoro o per altro; d'estate soprattutto per il Lido via Tronchetto (ogni estate sono circa 70000 i transiti in bici sul ferry).

Il 14 aprile 2015 in un sopralluogo alla presenza del subcommissario Manno, di tecnici del comune di Venezia e di rappresentanti della FIAB e delle altre associazioni ambientali che da anni chiedono la ciclabile era stata individuata come praticabile in tempi abbastanza brevi una soluzione per una ciclabile accanto alla SR 11 nel tratto Idraulica-Pili, soluzione che ricalca il progetto presentato dal comune nel 2011 e nel 2012. Il progetto è stato approvato dal comune nel gennaio 2016, ma si tratta ancora una volta di un progetto.

Chiediamo quindi che si faccia la buona scelta e che sia al più presto realizzato il tratto cruciale di ciclabile Vega-Pili.

Paolo Bonavoglia, socio FIAB di Venezia-Mestre

This petition will be delivered to:
  • Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti
    Graziano Delrio
  • Sindaco di Venezia
    Luigi Brugnaro
  • Comune di Venezia
    Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro
  • Comune di Venezia
    Assessore alla Mobilità Renato Boraso
  • Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
    Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio


Paolo Bonavoglia started this petition with a single signature, and now has 1,298 supporters. Start a petition today to change something you care about.