STAZIONE DEI TRENI RIPRISTINATE L’ACCESSO DAL CARMINE

STAZIONE DEI TRENI RIPRISTINATE L’ACCESSO DAL CARMINE

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Niccolò Ruffin ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Sindaco Bedin e a

 

 

LA RETE FERROVIARIA E’ UN SERVIZIO ESSENZIALE
NON SI PUO’ CHIUDERE LA STAZIONE AD UN INTERO QUARTIERE

Non può essere accettata la scelta delle della Amministrazione Comunale di chiudere le sbarre senza predisporre un accesso agli utenti della Stazione. Il danno che questa scelta arreca è pesante.
Tutti gli utenti, in particolare per la fascia d’età più anziana, per i giovani, per i pendolari, dovranno svegliarsi prima al mattino, tornare più tardi la sera, allungare di 30 minuti la strada per recarsi al lavoro.

Nell’economia di una giornata è un fatto molto grave,
che può aggravare equilibri già precari, nei tempi di vita.

La scelta di non investire le risorse economiche compensative, che le Ferrovie mettono a disposizione per la chiusura dei passaggi a livello, lungo tutti i tracciati della Alta Velocità, per il Quartiere del Carmine, è politicamente ed eticamente scellerata.

Il sottopasso di via Valli avrebbe dovuto essere finanziato con risorse proprie della Provincia, del Comune e della Regione. Quel finanziamento avrebbe dovuto essere speso per garantire l’accesso alla Stazione dei cittadini penalizzati dalla chiusura delle sbarre. Tutto qua. Semplice. Si chiamano opere compesative per una ragione precisa: vanno a mitigare i danni prodotti da un’azione.

L’incapacità della Amministrazione di reperire risorse dedicate per il sottopasso di via Valli è solo indice di una superficialità e di un dilettantismo sconcertante. Infine, le Ferrovie dello Stato hanno avviato da alcuni anni un programma Stazioni che prevede di realizzare investimenti per rimettere in ordine le stazioni in tutta Italia. La stazione di Monselice è nel programma del 2023. Perché non si è chiesto di anticipare quell’intervento di coordinarlo con quello del sottopasso di via Valli?

Non possiamo aspettare cinque anni per riavere l’accesso alla stazione: tanti ne serviranno per fare progetti, appalti e lavori, anche nella migliore delle ipotesi ( se tutto dovesse andare secondo i programmi che vengono paventati ).

1. FERMATE LA COSTRUZIONE DEL MURO
2. CREATE UN ACCESSO TEMPORANEO
3. ANTICIPATE L’INTERVENTO SULLA STAZIONE DAL 2023 AD OGGI

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!