Vogliamo una pista pedonale ciclabile della Val Merula.

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.

Simone Gaggino
Simone Gaggino ha firmato questa petizione

Vogliamo una pista pedonale ciclabile della Val Merula.

Noi cittadini  vogliamo promuovere un Comitato per chiedere la realizzazione di un collegamento ciclabile tra Andora e Stellanello. Firma anche tu per sostenere questa richiesta!

1- Vogliamo un'alternativa all'automobile che sia praticabile ed incentivante. La distanza tra l’area Pro Loco del Comune di Stellanello e la stazione di Andora  dove inizierà la Pista Ciclabile della Riviera dei Fiori è di 10 Km.

2- L’Emergenza Covid 19 ha messo ancora più in evidenza l’importanza di potersi muovere anche in bicicletta, numerosi sono già gli incentivi in questo campo e probabilmente aumenteranno ancora in futuro.

3- La coabitazione di ciclisti, runner e automobili sulla provinciale è un pericolo che si può evitare.

4- Tra Andora e Stellanello esiste già un percorso sterrato o asfaltato lungo gli argini del torrente Merula, riconvertirlo permetterebbe al progetto di accorciare i tempi di progettazione e ridurre i costi di realizzazione.

5- Realizzare una pista ciclabile separata dalla via Provinciale SP13, con alti standard di qualità e sicurezza, sul modello delle tangenziali ciclabili olandesi: sarebbe il primo esempio in Italia, e qualcosa di cui andare fieri.

6- Vogliamo inserirci nel circuito del cicloturismo! La costruzione della Ciclabile Tirrenica che unisce Ventimiglia a Roma, con interconnessioni con altri percorsi ciclabili europei come EuroVelo8 che da Gibilterra porterà in Grecia, EuroVelo5 che unirà Londra con il Sud d’Italia ed EuroVelo7 che unirà Capo Nord al Sud d’Italia.

7-  Vogliamo permetterebbe al cicloturista di approfittare appieno delle ricchezze storiche, architettoniche, culturali, ambientali, enogastronomiche locali. Un chilometro di pista ciclabile turistica porta un indotto economico annuo tra i 110 e i 350 mila euro, ma occorre muoversi in fretta per non essere tagliati fuori. Per il nostro percorso di valle vorrebbe dire un indotto tra € 1,1 milioni a €3,5 milioni all’anno.

8- Vogliamo una infrastruttura che promuova una mobilità attiva più dolce, razionale e meno impattante dal punto di vista ambientale. Ne trae beneficio, tra l'altro, anche la salute di chi pedala, con una riduzione di problemi legati a sovrappeso, diabete, malattie cardiovascuolari, una diminuzione di ansia e stress, un maggiore rendimento sul lavoro e un maggior benessere psicofisico generale.

9- Chiediamo maggiore decisione e rapidità nel procedere da parte delle Amministrazioni Comunali di Andora e di Stellanello! Chiediamo che si proceda in tempi brevi ad elaborare uno studio di fattibilità da presentare alla Regione Liguria, affinché si possa cogliere l'opportunità di finanziamenti che saranno disponibili nel prossimo futuro.

10- Vogliamo migliorare la qualità della vita e la sicurezza per pedoni, ciclisti e utenti deboli della strada e superare il modello "autocentrico" della mobilità.