No discriminazioni sui bambini o a breve in Italia ci sarà l'apartheid

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Sono un’insegnante e non voglio essere né indifferente né corresponsabile, propongo questa raccolta firme affinché Monfalcone e Lodi tornino ad accogliere i bambini, tutti i bambini. L’Italia é un’altra cosa!

La sindaca di Monfalcone ha fissato il tetto massimo del 45% di alunni figli di regolari immigrati nelle scuole dell'infanzia, contro ogni didattica inclusiva e contro ogni principio costituzionale di eguaglianza.La sindaca di Lodi ha separato nella mensa scolastica, i bambini figli di immigrati dai compagni italiani, a causa dell' impossibilità dei genitori di produrre il documento nella loro nazione di origine che attesti di non possedere immobili e costringe i genitori ogni mattina a percorrere insieme ai figli chilomentri a piedi, perchè li ha esclusi dall'uso dello scuola bus comunale.I regolamenti a cui fanno riferimento le due sindache sono chiaramente discriminatori ed elaborati proprio per creare divisione sociale ed identificare un nemico.I bambini non possono essere usati per politiche populiste e strumentali! Basta con la politica dell'odio e del razzismo! Chiedo alle colleghe e ai colleghi della scuola italiana, ma anche a tutta la società civile di unirsi in questa battaglia, la storia ci ha insegnato cosa succederebbe imboccando questa strada e tanti italiani in quel non lontano passato sono stati eroici ,adesso è il momento di fare qualcosa, anche una semplice firma, per combattere questo degrado, l'umanità in Italia c'è!

 



Oggi: maria luisa conta su di te

maria luisa paglia ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "sindaca di Monfalcone e sindaca di Lodi: No discriminazioni sui bambini o a breve in Italia ci sarà l'apartheid". Unisciti con maria luisa ed 365 sostenitori più oggi.