Bambini rifugiati senza infanzia

Dalla fuga dalla guerra, allo sfruttamento in fabbrica. Ecco il destino a cui possono andare incontro i bambini rifugiati siriani che hanno raggiunto la Turchia. Lunedì 23 maggio 2016 abbiamo potuto vedere con i nostri occhi nel video-inchiesta “La fabbrica dei bambini” di Valentina Petrini e Gabriele Zagni, trasmesso da Piazza Pulita, quanto lo sfruttamento dei minori non sia un rischio, ma una realtà senza pudore nei laboratori calzaturieri e nelle fabbriche tessili in Turchia. 

Non possiamo accettare che ai piccoli profughi siriani, schiavi bambini, che lavorano fino a 12 ore al giorno, venga rubata l’infanzia,  il diritto di andare a scuola, di giocare, disegnare, correre, stare insieme agli amici. 

CHIEDIAMO CON FORZA CHE L'UNIONE EUROPEA E IL PARLAMENTO ITALIANO SI IMPEGNINO PER PORRE FINE ALLO SFRUTTAMENTO CHE PRIVA I BAMBINI DELL'INFANZIA. ORA!

All'appello hanno già aderito: Albatros, A.ME.LIN.C. onlus, Amici del Parco Trotter, Amnesty International,  ANPI Crescenzago, Asnada,   Associazione Fiorella Ghilardotti, Crinali, Codici, Comitato Genitori della Casa del Sole, Dipartimento Politiche dell’Immigrazione della Camera del lavoro di Milano, Emergency Milano, Fa’ la cosa giusta!, Festival della Letteratura di Milano, Flc CGIL Milano, Fondazione Progetto Arca onlus,  IBVA-Centro Italiano per Tutti, Insieme adesso-Educatrici del Comune di Milano per Emergenza profughi, La Grande Fabbrica delle Parole, Libellula-libri per crescere, Mamme a scuola onlus, Mondo Aperto Piacenza, NonUnodiMeno, Orchestra di Via Padova, Progetto Integrazione, Retescuole, Tempo per l’infanzia, Terre di mezzo, Terrenuove, Una Casa anche per Te onlus, Villapallavicini  

 

This petition will be delivered to:
  • Bambini rifugiati senza infanzia
    Silvia Costa
  • Silvia Costa presidente della Commissione
  • presidente della Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo

    Bambini rifugiati senza infanzia started this petition with a single signature, and now has 398 supporters. Start a petition today to change something you care about.