SICUREZZA PER I CICLISTI SUL PONTE BORMIDA E SULLE STRADE DI ACCESSO IN CITTA'

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.

CLAUDIO PASERO
CLAUDIO PASERO ha firmato questa petizione

Nessuna delle strade di accesso ad Alessandria è provvista di piste ciclabili, nonostante i numerosi e popolosi sobborghi che gravitano sulla città; una situazione di pericolo più volte denunciata, che è accentuata dall’assenza - addirittura - di banchine che possano minimamente  garantire la sicurezza di chi sceglie la bicicletta.

Una condizione costante di insicurezza e di pericolo che una parte di utenti della strada è costretta a subire, che ha già provocato vittime e che penalizza la mobilità sostenibile mettendo in pericolo l’incolumità dei cittadini.

Il caso forse più eclatante è quello del Ponte Bormida sulla ex SS10; con il raddoppio delle corsie stradali si è creata una situazione di estrema pericolosità: le 4 corsie occupano per intero la carreggiata senza lasciare spazio a una banchina laterale, e il rischio è accentuato dall’intensità e dalla velocità del traffico.

Una soluzione pareva finalmente delinearsi con la realizzazione di una pista ciclabile tra Alessandria e Spinetta, ma il progetto si è arenato.

In attesa di una soluzione definitiva che metta in sicurezza le strade anche per i ciclisti - rivendicata da anni, sempre condivisa, ma sempre rimandata - chiediamo che le Amministrazioni competenti provvedano a mitigare il rischio istituendo nei punti critici di accesso in città - a partire appunto dal ponte Bormida sulla SR10 - limiti di velocità più elevati, supportati da adeguati e costanti controlli.