Si chiede giustizia per le vittime di accordi criminosi come Triton, Themis,Pontus,Sophia.

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Migliaia di persone sono sparite  tra i flutti e, mentre scrivo, ne muoiono ancora, purtroppo. Questo non avviene per respingimenti, ma a causa di un accordo, Triton appunto, il quale venne siglato dal nostro paese e dai paesi africani, come confermato dall’allora ministro degli Esteri Emma Bonino. Iniziarono le numerose ondate migratorie, e seguirono, inevitabilmente, i morti, perché il nostro paese non era organizzato per un evento di tale portata e non lo sarà mai, se lasciato da solo. Inutile e vile dare del razzista, soltanto perché questo governo ha avuto il coraggio di far prendere responsabilità ad altri paesi europei. Anche l’attuale Themis, sempre stipulato dall’ultimo governo è sporco di sangue. Si chiedono inoltre concreti e severi provvedimenti per i responsabili principali (chi li ha voluti e non ha fatto nulla per cambiare le cose) dei “centri di accoglienza”, che sono dei veri e propri lager. Segnalo inoltre anche le operazioni Pontus e Sophia, che hanno lo scopo di incentivare immigrazione clandestina. Tutto ciò deve finire e i responsabili devono pagare. 

La cosa grave che sono qui a denunciare è ciò che quel fenomeno era ed è: un vero e proprio traffico di vite umane, un altare, il mare in cui le vittime sacrificali sono i migranti, soprattutto donne e bambini, spariti nel blu degli abissi, nel candore della loro innocenza. Sono qui a chiedere ( e sperare) che i responsabili di tutto ciò paghino.



Oggi: Paolo conta su di te

Paolo Annibali ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Si chiede giustizia per le vittime di accordi criminosi come Triton, Themis, Pontus e Sophia". Unisciti con Paolo ed 187 sostenitori più oggi.