Arte contemporanea. invito all'AUTOCRITICA per artisti e critici

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Se si fa una cosa si cerca di dare il massimo, credo che questo sia doveroso anche per gli artisti che, in quanto tali, ci devono comunicare, far riflettere, emozionare facendo delle cose, possibilmente, belle.

Un guanto monouso, un corno di animale, ascigamani sul pavimento ecc., non mi sembra esprimano l'abilità dell'artista e il suo messaggio, tantomeno ci emozionano.

Non propongo censure fatte da persone autorevoli, ma che invitino chi lavora nel mondo dell'arte visiva ad esprimersi con più fantasia e intelligenza e che lo facciano impegnandosi di più, senza volgarità e scopiazzamenti; Sono passati 100 anni dall'urinatoio di Duchamp, è tempo di girare pagina.

L'arte contemporanea non può essere così datata, gli artisti, persone intelligenti e sensibili, cerchino qualcosa di attuale, tutto si evolve, non parliamo e pensiamo più come agli inizi del  '900.

L'Arte deve essere al passo coi tempi e aiutarci a vedere il futuro, l'immondizia spero sia il passato.



Oggi: Daniele conta su di te

Daniele Bassetto ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Sgarbi: Arte contemporanea. invito all'AUTOCRITICA per artisti e critici". Unisciti con Daniele ed 60 sostenitori più oggi.