SI ai tatuaggi nelle Forze Armate!

SI ai tatuaggi nelle Forze Armate!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Andrea Manzione ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

Al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Al Ministro dell'Interno Matteo Salvini

Al Ministro della Difesa Elisabetta Trenta

Al Sottosegretario di Stato della Difesa On. Angelo Tofalo

Ai Capo di Stato Maggiore di

  • Marina militare
  • Esercito Italiano
  • Aeronautica Militare
  • Arma dei Carabinieri

 

e a qualsiasi altro organo competente

                            CHIEDIAMO ATTRAVERSO QUESTA PETIZIONE

una revisione della Direttiva dello Stato Maggiore della Difesa sui Tatuaggi nelle Forze Armate Italiane ed in particolare propongo le seguenti soluzioni

  1. Una maggiore chiarezza nei Bandi Concorso per le Forze Armate
  2. Abrogazione della direttiva su tutti quei tatuaggi che non presentano  contenuti osceni, con riferimenti sessuali, razzisti, di discriminazione religiosa o che comunque possano portare discredito alle Istituzioni della Repubblica Italiana ed alle Forze Armate.
  3. Se non l'abrogazione,
    Maggiore Tolleranza su tatuaggi che si vedano oltre le divise estive (Braccia;Gambe).

ESSERE TATUATO NON SIGNIFICA ESSERE INDECOROSO PER LA DIVISA O PER LE ISTITUZIONI DELLA REPUBBLICA ITALIANA E DELLE FORZE ARMATE!

 

 

Dopo tanti anni di progressi,conquiste e lotte per i diritti, penso che sia inaccettabile che un tatuaggio con semplici fini estetici, magari fatto in passato quando ancora non si pensava ad una carriera del genere, possa escludere tanti candidati dal concorso per entrare nelle Forze Armate.

N.B.= ESCLUDO A PRIORI DA CODESTA PETIZIONE TUTTI QUEI TATUAGGI CHE su qualsiasi parte del corpo, i tatuaggi che abbiano contenuti osceni, con riferimenti sessuali, razzisti, di discriminazione religiosa o che comunque possano portare discredito alle Istituzioni della Repubblica Italiana ed alle Forze Armate.

Ma non tollero e tutta la comunità non può tollerare il restante contenuto della direttiva sui tatuaggi. Non  penso che come descritto nella Direttiva un tatuaggio possa portare NON uguaglianza o NON cura e quindi NON passione per la divisa e/o per ciò che rappresenta la divisa delle Forze Armate Italiane.

Tante persone che amano e/o amerebbero indossare la divisa vengono purtroppo escluse alle prove psico-fisiche e attitudinali per via dei tatuaggi che presentano sul loro corpo.

Cerchiamo di progredire,di progredire insieme e di non fermarci a queste banalità che limitano semplicemente le libertà dell'individuo.

Si vis pacem,para bellum!

 

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!