SALVIAMO I BOSCHI - CATTURIAMO I CRIMINALI DEL FUOCO con le tracce digitali- STOP INCENDI

SALVIAMO I BOSCHI - CATTURIAMO I CRIMINALI DEL FUOCO con le tracce digitali- STOP INCENDI

0 hanno firmato. Arriviamo a 25.000.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media nazionali. Aiuta a portare questa petizione a 25.000 firme!
Salviamo i boschi ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Sergio Mattarella (Presidente della Repubblica Italiana) e a

Nell' era digitale tutti noi lasciano delle "TRACCE DIGITALI" con cui è possibile sapere orario e luogo dove siamo stati anche nei mesi o anni passati!!

L’incendio di un bosco nel 98,5 % non è spontaneo, ma è un atto criminale!  I  dati forniti dell’European forest fire information system (Effis) mostrano un’Italia assediata da incendi record: dall’inizio di quest’anno sono già andati a fuoco 158.000 ettari, una superficie equivalente alle città di Roma, Napoli e Milano messe insieme.

In Sicilia ad esempio, solo dall’inizio del 2021, oltre 78mila ettari si sono bruciati, pari al 3,05% della superficie della regione; in Sardegna invece 20mila ettari sono andati a fuoco, causando l’evacuazione di centinaia di persone. La situazione nazionale é gravissima.

Riteniamo che i criminali degli incendi non siano molti, poche centinaia per regione, principalmente nelle regioni meridionali. Sono persone che difficilmente vengono identificate e spesso ripetono il delitto. 
Quindi in linea di massima sono sempre le stesse persone che vanno ad incendiare nel corso dei varie settimane, mesi o anni gli stessi boschi in zone non molto distanti fra esse.

Per questo prima di creare e potenziare le squadre che gestiscono l’emergenza e “lo spegnimento degli incendi “ bisogna creare una squadra di informatici "intelligence investigativa"; simile a quella che indaga sui delitti , una ”DIA” o “FBI Italiana del fuoco “ formata principalmente da esperti informatici e polizia postale; che  oggi può essere dislocata con lo smart working ovunque nel mondo. Tecnici che hanno accesso a tutte le banche dati, alla rete e al traffico cellulare, ai monitoraggi Google mobility report, alle "TRACCE DIGITALI" alla videosorveglianza  stradale, ecc. In questo modo si potrebbero monitorare le persone che frequentano abitualmente un bosco. Nel caso di incendio, l' attivazione di controlli incrociati nelle ore precedenti e subito dopo l’incendio permetterebbero di identificare un numero specifico di persone. Lo stesso monitoraggio ed incrocio dei dati in altri incendi permetterebbe di verificare se nei luoghi percorsi dal fuoco ci sarebbero state le stesse persone. In caso di riscontro positivo, cioè se una o più persone si fossero trovate poco prima nel luogo dell'incendio, questa presenza potrebbe rappresentare la “pistola fumante” In questo modo si ridurrebbe il numero dei probabili criminali e con ulteriori indagini sicuramente si individuerebbero i responsabili, interrompendo definitivamente il ripetersi di incendi! Oltre all’istituzione di questa  “Intelligence del fuoco “  é chiaro che si debba continuare a gestire il bosco con “manutenzione “ adeguata e creazione di strade taglia fuoco, lasciando al bosco o pascolo bruciato il tempo necessario per ricrearsi autonomamente. Infatti si è visto che il rimboschimento che è stato fatto in tutti questi anni non rende il bosco resistente al fuoco, mentre gli alberi autoctoni che crescono spontaneamente in una zona bruciata in circa 10/15 anni formano boschi più resilienti e resistenti al fuoco!.

Tutto ciò ha un costo notevolmente inferiore a quello della gestione solo dell’emergenza di spegnimento (canadair etc) e piantumazione di boschi.
Diversi parlamentari regionali, italiani e europei sono già a conoscenza di questa proposta e ci hanno assicurato un loro intervento favorevole nelle sedi opportune.
Con questa petizione desideriamo stimolare il nostro parlamento nazionale e regionale a prendere al più presto delle decisioni valide al fine di contrastare i criminali del fuoco. 
Vi invitiamo a firmare e a condividere con familiari, amici,, conoscenti e associazioni questa proposta semplice, ma pensiamo efficace per risolvere il gravissimo problema degli incendi.

Non abbiamo un Pianeta B di riserva, ma il dovere di lasciare alle nuove generazioni un pianeta migliore!! Questo dipende anche da noi!

0 hanno firmato. Arriviamo a 25.000.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media nazionali. Aiuta a portare questa petizione a 25.000 firme!