Modifica del decreto Lirica

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Il decreto dignità mira a risolvere il problema del precariato, in realtà spesso ha creato alternanza tra precari,  la migliore applicazione poteva essere nelle fondazioni lirico sinfoniche, poiché il vincolo delle graduatorie, derivanti da selezioni pubbliche e diritti di prelazione acquisiti di conseguenza poteva obbligare il datore di lavoro ad assumere a tempo indeterminato con procedure di pubblica evidenza.

il Decreto Lirica, seppur in un suo articolo potrebbe dare la possibilità di sanare le posizioni pregresse dei precari, cancella il diritto di prelazione dopo i 48 mesi dando nei fatti la possibilità di fatto di creare una continua alternanza di precari.

la misura del risarcimento invece che la trasformazione del contratto, abbinata alla decadenza della prelazione dopo i 48 mesi sarà un volano di disoccupazione nel settore.

si mantengano i diritti di prelazione, si dia la possibilità a fondazioni ed enti che applicano il ccnl di settore di assumere chi abbia prestato selezioni e servizio nei posti vacanti.