LIBERA INFERMIERI. LIBERI DI RITORNARE A CASA E LIBERI DAL COMPARTO SSN.

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.

Vincenzo Parisi
Vincenzo Parisi ha firmato questa petizione

PETIZIONE LIBERA INFERMIERI

SIAMO STANCHI DI SUBIRE DA DECENNI LA CATTIVA GESTIONE DEL SSN. MANCANO INFERMIERI, MANCANO DPI, STIPENDIO MORTIFICANTE, RISCHI DI CONTRARRE UNA MALATTIA MORTALE O PORTARLA A CASA DAI NOSTRI CARI, RISCHI DI FARE DEL MALE A QUALCUNO E PORTARLO SULLA COSCIENZA O PAGARE RISARCIMENTI DANNI MILIONARI, CARICHI DI LAVORO ESTENUANTI, RESPONSABILITA' OLTRE LA NOSTRA RETRIBUZIONE. 

IN TUTTO QUESTO NON ABBIAMO NEMMENO IL DIRITTO DI SCEGLIERE O DECIDERE DI RITORNARE LIBERAMENTE ALLE NOSTRE CASE, ALLE NOSTRE CITTA' O REGIONI DI ORIGINE.

CONTINUAMENTE CI VEDIAMO RIFIUTARE I CAMBI COMPENSATIVI, MOBILITA' VOLONTARIE, COSTRETTI AD ASPETTARE LE RARE MOBILITA' EXTRAREGIONALI CON TEMPI DI ATTESA E GRADUATORIE ESTENUANTI.

CI SENTIAMO SCHIAVI, PERO' QUANDO ARRIVANO I PROBLEMI SIAMO SEMPRE NOI CHIAMATI A RISOLVERLI ANCHE SE POI SONO I DIRIGENTI E POLITICI DI TURNO A PRENDERSI OGNI MERITO.  CHE SI CHIAMI CARENZA DI PERSONALE, INCOMPETENZA AZIENDALE, ECONOMIA AZIENDALE, HIV, MERS, SARS, BATTERI KILLER O CORONAVIRUS SIAMO NOI GLI EROI CHE DOVRANNO RISOLVERE I PROBLEMI PROVOCATI DA SCARSA PREVENZIONE NELLE POLITICHE AZIENDALI O NAZIONALI.

SIAMO STANCHI E ARRABBIATI, COME POTRETE DEDURRE DALLO SCRITTO IN GRANDE.

CI STIAMO ORGANIZZANDO, SIAMO L'ESERCITO PIù NUMEROSO, PREPARATO E ISTRUITO D'ITALIA, NON SOTTOVALUTATECI. NON SCAMBIATE LA NOSTRA PAZIENZA E BENEVOLENZA PER INDIFFERENZA, IL VASO STA PER TRABOCCARE E NON SARA' PIACEVOLE. ABBIAMO FIDUCIA IN QUESTO GOVERNO MA SIAMO STANCHI DI ASPETTARE DA TROPPI DECENNI.

VOGLIAMO:

1) MOBILITA' LIBERA PER IL PERSONALE SANITARIO. NON SIAMO SCHIAVI DELLE AZIENDE E NEMMENO SIAMO MILITARI O MISSIONARI. SIAMO PROFESSIONISTI.

2) VOGLIAMO ESSERE LIBERI DA UN COMPARTO TROPPO STRETTO PER NOI. NOI PRENDIAMO DECISIONI SU TUTTA LA GESTIONE INFERMIERISTICA. PIANIFICHIAMO, PREVENIAMO, CURIAMO, AGIAMO, ORDINIAMO AL PERSONE DI SUPPORTO E COLLABORIAMO CON ALTRE FIGURE. NON ABBIAMO UN MANSIONARIO. VOGLIAMO UNA CONTRATTAZIONE SEPARA  DAGLI AMMINISTRATIVI O CHI NON CENTRA NIENTE CON LA NOSTRA FIGURA PROFESSIONALE. VOGLIAMO UNO STIPENDIO DIGNITOSO, NON CHIEDIAMO STIPENDI D'ORO MA DIGNITA' E CHE SIA ANCHE PROPORZIONALE AL COSTO DELLA VITA. LE EVIDENZE SCIENTIFICHE INTERNAZIONALI, LE STESSE CHE CI MOSTRATE PER AUMENTARCI IL LAVORO, DICONO CHE IL GIUSTO RAPPORTO INFERMIERE PAZIENTE FA RISPARMIARE SOLDI ALLE AZIENDE IN QUANTO SI RIDUCONO MORTI E INFEZIONI OSPEDALIERE OLTRE CHE PIAGHE DA DECUBITO. NOI VI DICIAMO CHE UN INFERMIERE FELICE, SERENO, CHE HA UNA RETRIBUZIONE DIGNITOSA, CHE POTRA' SCEGLIERE DOVE LAVORARE, SARA' UN PROFESSIONISTA CHE FARA' MOLTO MEGLIO IL SUO LAVORO. SIAMO CONSIDERATI I MIGLIORI IN EUROPA NONOSTANTE TUTTO, FIGURIAMOCI SE MESSI NELLE MIGLIORI CONDIZIONI.

SE NON SARANNO ACCETTATE LE RICHIESTE NOI FIRMATARI AVVIEREMO MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE E PICCHETTI PERMANENTI. CI AVETE PORTATI AL LIMITE DELLA SOPPORTAZIONE.

SE NON ORA, QUANDO ?

VINCENZO PARISI, A NOME DI TUTTI GLI INFERMIERI CHE HANNO FIRMATO.