La Costituzione italiana è in pericolo. Gli artt. 1, 16, 32, 34 sono INVIOLABILI

La Costituzione italiana è in pericolo. Gli artt. 1, 16, 32, 34 sono INVIOLABILI

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!

Egregio ed Illustrissimo Sig. Presidente della Repubblica,

dopo 14 mesi, i diritti inviolabili di ogni essere umano, degno di essere chiamato tale, sono soggetti ad ingiustificate restrizioni e letteralmente calpestati.

Non può certamente essere utilizzata come pretesto un'epidemia "politica", per la quale chi ha potere economico può permettersi anche di violare il c.d. "coprifuoco", mentre le fasce "popolari" devono soggiacere a soprusi e limitazioni di ogni genere.

Lei, Egregio Sig. Presidente, ha giurato sulla Costituzione, quella Costituzione per la quale hanno dato il sangue valorosi giovani italiani che hanno difeso i diritti con tutte le loro forze.

L'economia è in ginocchio e probabilmente l'obiettivo prefissato è stato raggiunto: azzerare un intero tessuto economico per svendere il Paese alla Trojka.

Sono già in corso speculazioni immobiliari e finanziarie di ogni tipo.

Il Movimento Gente Onesta dice NO ad uno scellerato coprifuoco per il quale un  virus circolerebbe soltanto di notte ed esclusivamente in determinati esercizi commerciali.

Diciamo altresì NO alla violazione degli articoli 1, 16, 32 e 34 della nostra Costituzione, che possono essere rimodulati esclusivamente mediante REVISIONE della Carta costituzionale stessa tuttora vigente.

Diciamo NO anche all'OBBLIGO VACCINALE perchè vaccinarsi o meno deve essere una LIBERA SCELTA e al GREEN PASS, già bocciato dalla Corte Internazionale Penale de L'Aja, diretto a creare cittadini di serie "A" e cittadini di serie "Z".

Tutto ciò è umanamente inaccettabile.

La politica si ravveda e torni ai fasti e alle glorie di un tempo che pare ormai perduto.

Tania Andreoli - MOVIMENTO GENTE ONESTA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!