Esame di Stato online! Difendiamo il diritto alla salute di studenti, docenti e Cittadini.

Esame di Stato online! Difendiamo il diritto alla salute di studenti, docenti e Cittadini.

0 hanno firmato. Arriviamo a 10.000.

Antonio Scarpellino
Antonio Scarpellino ha firmato questa petizione

Al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella – Al Presidente del Consiglio prof. Giuseppe Conte – Alla Ministra dell’Istruzione On. Lucia Azzolina

DOCENTI, STUDENTI, FAMIGLIE, E CITTADINI TUTTI UNITI CONTRO ESAME DI STATO IN PRESENZA.
DIFENDIAMO IL DIRITTO ALLA SALUTE CON ESAME DI STATO ONLINE.

Esami di Stato in presenza: perché   PSP (Partigiani Scuola Pubblica)   –   SBC (Scuola Bene Comune)    -   FederIstruzione   –    Scuola&Politica        dicono fortemente  NO!

Promuovere lo Sviluppo della personalità anche nelle formazioni sociali e tutelare la Salute pubblica sono entrambi precisi impegni costituzionali che lo Stato deve garantire ai propri Cittadini.

Ma quando, contingentemente, uno dei due confligge con l’altro, sullo Stato incombe altresì la responsabilità di scegliere quale dei due far momentaneamente recedere. Lo Stato ha scelto. Ha scelto di far soccombere, a rischio della sua irreversibilità, il diritto alla Salute. La scelta non è affatto sostenibile né condivisibile per oltre 10 ragioni:

1.spazi ristretti;

2. soggetti immunodepressi;

3. inevitabili promiscuità;

4. imprevedibilità del decorso covid-19;

5. mezzi pubblici inevitabilmente gremiti e non sicuri né per igiene né per distanziamento;

6. stress da paura del contagio;

7. contenzioso civile e penale in aumento esponenziale;

8. responsabilità civili, penali e amministrative a carico dei Dirigenti Scolastici e dei Presidenti di Commissione, anzitutto in termini di sicurezza sui luoghi di lavoro, con prevedibili soccombenze a carico della collettività;

9. occupazione degli immobili che invece potrebbero e dovrebbero già essere “cantieri” per consentire una ripresa in sicurezza per il prossimo anno scolastico;

10. e tanto altro ancora...

Ci si appella dunque a studenti, docenti, personale ata, famiglie, dirigenti scolastici, cittadini tutti.

Perché la Scuola e la Salute sono Beni Comuni. E tutti noi dobbiamo sentirci loro difensori e Partigiani. Dunque

                                      FIRMIAMO E FACCIAMO FIRMARE