Difendiamo la Magistratura dagli attacchi di Salvini

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e al Popolo Italiano 

Le minacce diffuse nell'ultima "diretta Facebook" dal Ministro dell'Interno Salvini verso l'Organo della Magistratura costituiscono una pagina vergognosa nella Storia della Repubblica. 

Lo Stato di Diritto si fonda dell'equilibrio dei tre poteri legislativo, esecutivo e giudiziario, indipendenti tra di loro in qualunque democrazia. 

Sappiamo bene però che il vero obiettivo di Salvini è quello di renderci pari alla Russia del suo alleato Putin, o alla Turchia di Erdogan, che ha annichilito ogni consenso facendo arrestare e torturare studenti, soldati, avvocati, giornalisti, professori universitari e infine, appunto, magistrati, sostituendoli con fantocci al suo servizio.

Già orde di salviniani inferociti minacciano di morte, e non solo, il GIP di Agrigento Alessandra Vella, così come è accaduto ad altri colleghi prima di lei. 

Ma se Salvini pensa di approfittare di questo momento fragile della magistratura per svuotarla e asservirla ai suoi scopi dittatoriali, si sbaglia. Non ha fatto i conti con i cittadini. 

Noi siamo già pronti a scendere in campo per difendere la magistratura e lo Stato di Diritto. E ci opporremo democraticamente a qualunque tentativo di sovversione, compresa una riforma della giustizia che non sia in perfetta linea con i principi della Costituzione antifascista e con i fondamenti cardine dello Stato di Diritto.

Questa petizione serva dunque da monito a chi pensa di giocare con la democrazia. 

 

Matteo Logos 

 


Vuoi condividere questa petizione?