Desideriamo Viaggiare in Libertà

Desideriamo Viaggiare in Libertà

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!

Abbiamo deciso di aprire questa petizione da presentare al Presidente della Repubblica, per migliorare l'autonomia dei portatori di handicap durante i loro viaggi. Se è vero ciò che leggiamo nell'articolo 13 della costituzione italiana, se è vero che "La libertà personale è inviolabile. Non è ammessa forma alcuna di detenzione" allora è anche vero che lo stato ha l'obbligo morale di liberare chi vede negata la propria autonomia, con una semplice modifica aggiuntiva di un decreto. L'autonomia è spesso minimizzata, ma è proprio essa insieme al libero arbitrio a costituire la dignità intellettiva di un essere umano. I servizi igienici nelle camere d'hotel adibite per portatori di handicap, sono ormai accessibili. Pensiamo che un ausilio aggiuntivo da porre vicino al letto possa facilitare e rendere molto più sicuri i passaggi posturali che un disabile deve compiere per pernottare nell'alloggio. Molti sono stati i sinistri causati dalla mancanza di questo sostegno.

Quindi proponiamo un emendamento del Decreto Ministeriale - Ministero dei Lavori Pubblici 14 Giugno 1989, n. 236 in particolare chiediamo un'aggiunta all'art 4 che induca le strutture ricettive ad inserire quest'ausilio, dal costo esiguo, ma allo stesso tempo fulcro di un turismo che l'Italia deve incentivare.

Pertanto chiediamo di aderire firmando questa petizione simbolo di conquista della libertà.

Grazie di cuore.

https://images.app.goo.gl/kRCw6sqB494maM1Z8

Autori: Salvatore Cristiano Misasi, Elisabetta Rocca e Federico Villa.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!