#DecoroATrieste: dimissioni di Paolo Polidori

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


Paolo Polidori, vicesindaco del Comune di Trieste, in data 4 gennaio 2019, scrive quanto segue sul suo profilo Facebook:

"Sono passato in via Carducci, ho visto un ammasso di stracci buttati a terra...coperte, giacche, un piumino e altro; non c'era nessuno, quindi presumo fossero abbandonati: da normale cittadino, che ha a cuore il decoro della sua città, li ho raccolti e li ho buttati, devo dire con soddisfazione, nel cassonetto: ora il posto è decente! Durerà? Vedremo. Il segnale è: tolleranza zero!! Trieste la voglio pulita!!
PS: sono andato subito a lavarmi le mani! E adesso si scatenino i benpensanti, non mene frega nulla!!"

Il decoro cittadino è importante, siamo d'accordo con il signor Polidori; sulla definizione di "decoro", tuttavia, le nostre idee non convergono.

Nonostante Polidori abbia prontamente cancellato questo messaggio, siamo convinti che servano dei passi in più e chiediamo pertanto le dimissioni dalla carica di vicesindaco.



Oggi: Provvidenza conta su di te

Provvidenza Grammaticale ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Sergio Mattarella: #DecoroATrieste: dimissioni di Paolo Polidori". Unisciti con Provvidenza ed 1.571 sostenitori più oggi.