Petition update

Siamo in 111 (e abbiamo costretto il sindaco a cambiare modo di fare)

RADAR blog

Jun 15, 2017 — Carissime, carissimi,

da settimana scorsa siamo più di 100!

Significa che Change.org, la piattaforma cui abbiamo affidato la petizione, ha inviato automaticamente una lettera all'indirizzo del Sindaco di Melegnano.

Dovete sapere che Vito Bellomo, sindaco uscente, il cui mandato spira domenica 25 — giorno di ballottaggio —ha fatto votare in fretta e furia una delibera di Giunta che avvia i lavori dentro la corte di palazzo Spernazzati. L'ha fatto il 6 giugno. Voleva essere l'inizio della demolizione.

Ma il 26 maggio la Soprintendenza è intervenuta con la prescrizione chiara e imperativa di produrre una migliore documentazione stratigrafica di palazzo Spernazzati, anche negli ambienti interni, alla ricerca degli elementi che confermano l'origine quattrocentesca della struttura.

Un ordine che la delibera di Giunta non poteva ignorare. Infatti al punto 6 la delibera richiede al proprietario di obbedire alla Soprintendenza. È un primo successo per palazzo Spernazzati!

Inoltre, il sindaco ha cambiato il suo modo di fare infantile, dicendo che la Soprintendenza ha ragione e che verrà eseguito quanto richiede.

Ma il sindaco è ancora convinto che Spernazzati possa essere demolito senza pudore. Facciamogli cambiare idea! Vi diamo appuntamento domenica 25 giugno in piazza: il blog RADAR e Italia Nostra chiuderanno la raccolta firme cartacea al cospetto di tutti i cittadini, lanciando un chiaro messaggio di salvaguardia della nostra identità storica.

Melegnano non si tocca!

PS. Se a qualcuno fosse sfuggito, qui c'è il chiarissimo articolo di Martina Papetti, pubblicato online dal settimanale 7giorni.


Discussion

Please enter a comment.

We were unable to post your comment. Please try again.