Salviamo la casa che ospitava Paolo Orsi a Rovereto (TN)!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Il sottoscritto proponente e tutti i cittadini firmatari questo appello si rivolgono al proprietario della fu Casa comunale Ex-Cattani. Di proprietà del Comune dal tardo Ottocento (1898) fino agli anni 2000, abitazione del notaio Giacomo Orsi, fratello del più celebre Paolo, ospitò l’Archeologo di fama internazionale nei soggiorni roveretani e per tutto l'ultimo anno della sua vita, al ritorno definitivo da Siracusa. Successivamente abitata dagli eredi Orsi, la casa di quattro piani insieme al suo giardino di 11000 mq versano oggi nel più totale abbandono, senza manutenzione alcuna. Dal 2004, anno di acquisto da parte privata, nessun intervento è stato effettuato. Non esiste oggi su quella casa, bene storico da tutelare, alcuna garanzia sulla Conservazione della struttura e della Memoria.

Il Piano Regolatore comunale (VARIANTE al PRG "FEBBRAIO 2014") rileva l'area come "di interesse storico" e consente, come intervento, il solo "Risanamento conservativo d1", che "Riguarda organismi edilizi che presentano caratteri architettonici e tipologici di pregio e hanno mantenuto le caratteristiche originarie." (NTA)

I firmatari rivolgono l' appello:

- in primo luogo al proprietario, perché non lasci cadere a pezzi un bene storico per la città di Rovereto, intervenendo con celerità;

- in secondo luogo gli organi di tutela, conservazione e valorizzazione (Soprintendenza), affinché se ne valuti l'interesse culturale.

Rovereto e l’Italia intera non possono accettare di vedere perduto il proprio Patrimonio, anche se non tutelato.


Con osservanza.
I firmatari.