Salviamo l'Aiuola Balbo dal degrado

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Al Sindaco di Torino, dott.ssa Chiara Appendino

Al Prefetto di Torino, Dott. Renato Saccone

Al Questore di Torino, Dott. Francesco Messina

Aiuola Balbo e Giardini Cavour

Illustri Autorità,

siamo genitori del centro di Torino e ci rivolgiamo a Voi in relazione ai giardini in cui i nostri figli sono cresciuti e trascorrono la maggior parte del tempo libero: sui giardini si affacciano, infatti, la Scuola Primaria Tommaseo, il Collegio San Giuseppe, con scuola dell'infanzia, primaria, secondaria di primo grado e liceo, l’Asilo Nido Cavour e la Scuola Materna San Massimo.

A dispetto dell’importanza, per la cittadinanza, di tali giardini, invasi quotidianamente da centinaia di bambini e dai loro accompagnatori, insegnanti, genitori, nonni, abbiamo assistito ad un  sempre progressivo degrado della struttura, sporcizia, giochi e panchine rotti, per giungere, negli ultimi mesi, ad episodi inquietanti: in aprile una bambina si è gravemente ferita a causa dei pezzi di vetro abbandonati da chi i giardini li frequenta di notte, devastando le strutture ad gettando a terra immondizia di vario genere, diversi senzatetto che stazionano regolarmente sulle panchine nello spazio recintato dell'area giochi con conseguenti problemi di decoro e igiene, a settembre, alla riapertura delle scuole, la denuncia di un fatto di pedofilia, con tanto di cartello di allerta esposto al pubblico e, da ultimo, non bastando le siringhe di frequente rinvenute a terra, venerdì’ 21 settembre alle 8.30 del mattino, accompagnando i bambini a scuola, si è passati davanti ad un tossicodipendente che si iniettava in vena sostanza stupefacente… 

Non è questa la città che vogliamo e per questo motivo ci aspettiamo che le autorità prendano immediati provvedimenti che garantiscano ai nostri figli uno spazio per giocare e crescere sereni.

I genitori che qui si sottoscrivono