Salviamo gli animali ucraini, lasciamoli entrare in Italia

Salviamo gli animali ucraini, lasciamoli entrare in Italia

0 hanno firmato. Arriviamo a 35.000.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 35.000 firme!
LNDC Animal Protection ha lanciato questa petizione

Il trasferimento in Italia degli animali provenienti dall’Ucraina è vietato. Il Ministero della Salute italiano ha proibito alle Associazioni di protezione animale di trasferire in Italia cani e gatti ucraini senza proprietario, indipendentemente dal fatto di essere animali lasciati purtroppo dalle famiglie, provenienti da rifugi o randagi.

Il Ministero afferma di voler tutelare i cittadini e gli animali del nostro Paese dalla diffusione di rabbia ed altre eventuali zoonosi, preoccupazione del tutto comprensibile, ma gli animali di origine ucraina, proprio per evitare tali problematiche, sono già sottoposti dalle Associazioni ucraine e di confine, e da medici veterinari, a vaccinazioni e quarantena e sono dotati di passaporto europeo, quindi in regola per l’ingresso in Italia secondo la normativa UE, dato che non rappresentano un pericolo per nessuno. 

LNDC Animal Protection, che si batte da 72 anni in difesa degli animali, chiede il sostegno di tutti i cittadini italiani che amano gli animali perché il Ministero della Salute torni sui suoi passi e permetta a cani e gatti ucraini senza proprietario di avere una speranza per una vita dignitosa nel nostro Paese. 

·         Chiediamo al Ministero della Salute italiano di revocare il provvedimento

·         Chiediamo al Ministero di predisporre un protocollo sanitario al pari di quello adottato per gli animali di proprietà al seguito dei rifugiati.

Così facendo, le Associazioni italiane di protezione animale, nel rispetto di tale protocollo di stretto controllo sanitario e profilassi preventiva delle zoonosi, potranno garantire una ulteriore tracciabilità degli animali introdotti, tutelando così la salute degli animali presenti sul territorio italiano, così come di tutti i cittadini.

Insieme possiamo cambiare la vita degli animali vittime di guerra.

0 hanno firmato. Arriviamo a 35.000.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 35.000 firme!