SALVIAMO DALLE RUSPE L’ARCHA MARINA E LA DUNA

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


PETIZIONE: DIFENDIAMO L’ARCHA

Alla cortese attenzione del Sindaco P.T del Comune di Fiumicino; Ufficio del Demanio di Fiumicino; Capitaneria di porto di Fiumicino; Regione Lazio.

I sottoscritti firmatari della presente petizione;

PREMESSO CHE:

- il tratto di spiaggia di Maccarese Lido, in Via Praia a mare N.157, nella porzione situata tra gli stabilimenti “Marinai d’Italia” e “Scuola di fanteria” è esposto al rischio di un’azione di demolizione da parte del Comune di Fiumicino o altri enti (o ignoti criminali);

- l’azione di demolizione è stata in parte già compiuta da alcune ruspe che poi si sono fermate di fronte alla richiesta di alcuni dei presenti di essere informati circa l’esistenza di un legittimo provvedimento amministrativo dell’Ente proprietario-competente sull’area di territorio in questione;

- l’intervento compiuto con le ruspe in data 23/4/2018  ha determinato danni alla duna e alla delicata vegetazione endemica della spiaggia. E’ stato divelto anche un Pino marittimo;

CONSIDERATO CHE:

- a partire dall’anno 2001, l’Associazione senza scopo di lucro “Mare Nostrum”, ha provveduto a bonificare  il tratto di spiaggia libera in questione, situato tra gli stabilimenti “ Marinai d’Italia “ e “ Scuola di fanteria”;

- negli anni intercorsi dal 2001 ad oggi, la predetta associazione, in particolare nella persona di Ascanio Fedrigo, con il contributo dei soci:

- ha dapprima bonificato la spiaggia da enormi cumuli di rifiuti abbandonati;

- ha quindi provveduto a ricreare le condizioni per la crescita fisica della duna di sabbia;

- ha curato e sviluppato la presenza della vegetazione endemica;

- ha sistematicamente curato la pulizia della spiaggia e difeso l’ambiente;

- ha promosso le risorse agricole e ittiche peculiari del territorio;

- ha promosso attività sociali e culturali (cinema, musica, danza, ecc.);

- le strutture in legno esistenti e altro materiale (attrezzi vari per la pulizia della spiaggia ed altro materiale funzionale alle attività istituzionali dell’associazione) esistenti non hanno una regolarità amministrativa, pur essendo in loco da circa 20 anni;

- l’eventuale demolizione-rimozione delle strutture determinerebbe l’impossibilità da parte dell’associazione di continuare la propria attività a difesa dell’azione di riqualificazione ambientale, culturale e sociale;

si presenterebbe il rischio immediato di: danneggiamento-perdita della duna; distruzione della flora endemica; accumulo di rifiuti e conseguente ritorno ad uno stato di abbandono com’era prima che l’Associazione cominciasse la propria attività di protezione;

TANTO PREMESSO E CONSIDERATO:

chiediamo che il Comune di Fiumicino, per quanto di sua competenza, voglia innanzitutto sospendere ogni eventuale provvedimento di demolizione-rimozione, quindi

chiediamo di attribuire o riconoscere regolarità amministrativa alle strutture presenti nei LIMITI MINIMI SUFFICIENTI a consentire il compimento delle attività proprie dell’Associazione prima descritte, CON ESCLUSIONE DI QUALSIVOGLIA ATTIVITÀ DI NATURA COMMERCIALE, attribuendo le opportune concessioni, autorizzazioni o permessi atti a regolarizzare le strutture e consentire lo svolgimento delle attività (ad esempio affinché sia possibile stipulare un contratto di fornitura di energia elettrica o di smaltimento dei rifiuti, o accedere alla fogna, ecc), ovvero adottando ogni provvedimento, anche temporaneo, da essa ritenuto opportuno, affinché l’ Associazione “MARE NOSTRUM” possa perseguire i suoi fini statutari e dare compiuta attuazione al progetto “ARCHA”.



Oggi: Ass culturale mare nostrum conta su di te

Ass culturale mare nostrum ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "SALVIAMO DALLE RUSPE L’ARCHA MARINA e la duna". Unisciti con Ass culturale mare nostrum ed 1.549 sostenitori più oggi.