Decision Maker Response

Alessandro Andreatta’s response

Feb 20, 2020 — Attualmente sul territorio comunale sono presenti 91 impianti semaforici di cui 49, pari al 53,8%, sono dotati dei dispositivi per l’attivazione della fase pedonale per non vedenti. Di questi, alcuni funzionano tramite uno specifico radiocomando, altri tramite i pulsanti pedonali, altri ancora tramite entrambe le tecnologie.
L’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti, con cui da anni si è instaurato un rapporto collaborativo e con cui il Comune è in costante contatto, possiede la lista aggiornata degli impianti semaforici dotati di dispositivi per non vedenti presenti sull’intero territorio comunale, fornisce tutte le informazioni necessarie ai propri utenti e distribuisce i radiocomandi ai non vedenti che si muovono sul territorio in maniera autonoma.
In merito ai 2 impianti semaforici segnalati nella petizione (viale Verona intersezione con via Fogazzaro e via San Pio X), a seguito della segnalazione telefonica pervenuta il 21/01/2020 si è intervenuti il più presto possibile (due giorni) sostituendo il dispositivo sonoro che si era guastato e ripristinando quindi il corretto funzionamento della fase semaforica per non vedenti.
Nello stesso frangente è stato verificato anche il funzionamento dei seguenti impianti semaforici:
1) via Torre Verde intersezione con piazza Sanzio: è stato installato il dispositivo sonoro e collegato al relativo pulsante pedonale (prima la chiamata non vedenti era attiva solo sul lato di piazza Sanzio);
2) via Romagnosi intersezione con via Vannetti lato via Petrarca: è stato collegato il pulsante pedonale al dispositivo sonoro già presente (prima l’attivazione della chiamata per non vedenti era comunque possibile tramite radiocomando);
3) via Rosmini intersezione con via Travai: è stato verificato il regolare funzionamento.
Preme infine evidenziare che, essendo purtroppo ad oggi sprovvisti di una diagnostica da remoto, le segnalazioni degli utenti e il controllo periodico degli impianti sono l’unica modalità con cui gli uffici vengono a conoscenza di eventuali guasti. A seguito di segnalazione, si interviene in tempi rapidi (normalmente entro 2 giorni lavorativi) per ripristinare la funzionalità.
Al riguardo è in programma l’implementazione di un sistema di telecontrollo di tutti gli impianti semaforici che consentirà di conoscere in tempo reale l’eventuale presenza di malfunzionamenti con possibilità di intervento e ripristino anche senza la necessità di segnalazione da parte dei cittadini.


  • Shared on Facebook
  • Tweet