Rilancio dell'Aeroporto di Torino-Caselle (TRN-LIMF)

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


L'Aeroporto Internazionale di Torino-Caselle nel 2017 ha raggiunto il record storico di 4.176.556 passeggeri annui. Purtroppo negli ultimi mesi stiamo assistendo a un nuovo calo dei passeggeri dal nostro Aeroporto che ha tutte le carte in regola per arrivare ben oltre il record raggiunto nel 2017. Le destinazioni mancanti da Torino e dal Piemonte sono molte mentre quelle collegate sono decisamente sotto sviluppate.

L'Aeroporto di Torino-Caselle, in un mondo odierno totalmente globalizzato, rappresenta la più grande fonte di ricchezza per la nostra città e per la nostra regione in quanto porta d'accesso globale al turismo di massa e agli investimenti delle imprese.

Con Torino-Caselle sviluppato in termini di voli e connettività al territorio regionale e non solo il turismo avrebbe un'enorme impennata così come gli investimenti delle imprese sul territorio. Inoltre, i torinesi e i piemontesi sarebbero i primi beneficiari di un aeroporto ben connesso al mondo evitando di farsi centinaia di chilometri fuori regione per poter volare verso anche le destinazioni più vicine (es. Sardegna). L'occupazione conoscerebbe un incremento molto importante poiché un milione di passeggeri annui in più generano circa mille nuovi posti di lavoro in più ogni anno in aeroporto nelle compagnie con base a Torino (es. Blue Air) e in tutto l'indotto aeroportuale. Il turismo conoscerebbe una crescita esponenziale in tutto il territorio comunale e regionale grazie alla disponibilità di voli diretti a Torino specie quelli low-cost facendo aumentare il giro d'affari di musei, attività culturali, infrastrutture ricettive, trasporto pubblico grazie a molti più biglietti venduti, aumento delle entrate fiscali locali e anche nazionali e regionali, aumento di fatturato dei commercianti e molti altri benefici. Gli investimenti conoscerebbero un deciso aumento grazie anche al maggior numero di turisti presenti sul territorio che porterebbero a nuovi investimenti da parte di catene di hotels e b&b (es. Hilton, Holiday Inn, Best Western, etc.) e di ristoranti; altri investimenti possono arrivare nell'industria, nel commercio e stimolerebbero le imprese locali ad investire nell'export grazie alla maggior connettività del territorio. Le 3 Università Piemontesi di eccellenza (Università di Torino, Politecnico di Torino e Università del Piemonte Orientale) avrebbero un'importante crescita grazie ai possibili nuovi studenti provenienti da tutto il mondo che sicuri di avere a disposizione voli frequenti su Torino possono scegliere di studiare in Piemonte senza il problema "come arrivo a Torino?" inoltre aumenterebbero gli investimenti in residenze universitarie. La comunità piemontese ci guadagnerebbe moltissimo ad avere un aeroporto connesso in tutto il mondo sia in termini di economici che in termini di tempo e stress.

Il modo per ottenere questi risultati sono innanzitutto il potenziamento di tutte le compagnie aeree major e low-cost che già operano su Caselle (Ryanair, Blue Air, Wizz Air, easyJet, British Airways, Volotea, Lufthansa, etc) e il completamento del tunnel di Corso Grosseto in modo tale da connettere Torino-Caselle alla Stazione AV di Torino Porta Susa e di conseguenza a tutta Italia e alla Francia.

I voli per il Sud Italia devono essere assolutamente potenziati visto che destinazioni come Catania, Palermo, Roma, Brindisi, Bari, Olbia, Cagliari, Lamezia Terme e Pescara possiedono talmente pochi voli che per poter trovare un posto è necessario prenotare ben 3 mesi prima  anche in bassa stagione. Più voli verso il Sud Italia significano più studenti e lavoratori diretti a Torino e più turisti italiani in Piemonte.

I voli per l'Europa sono del tutto insufficienti perciò è assolutamente prioritario fare accordi con le compagnie low-cost leader in Europa (Ryanair, easyJet e Wizz Air) in modo tale da aprire Torino e il Piemonte a svariati nuovi mercati per il turismo in città e in regione e per gli investimenti.

Riguardo alla connettività al resto del mondo i nostri collegamenti verso gli hub europei non sono sufficienti. E' assolutamente prioritario avere un volo bi-giornaliero almeno con British Airways su Londra-Heathrow, un volo stabile e frequente su Mosca e Istanbul e potenziare la capacità dei voli operati da Lufthansa (Monaco e Francoforte), Air France (Parigi), Royal Air Maroc (Casablanca) e KLM (Amsterdam).



Oggi: Davide conta su di te

Davide Bollino ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Sagat S.p.A.: Rilancio dell'Aeroporto di Torino-Caselle (TRN-LIMF)". Unisciti con Davide ed 45 sostenitori più oggi.