Vittoria confermata

Si' al Terzo Valico

Questa petizione ha creato un cambiamento con 6.645 sostenitori!


La nostra città ha bisogno di nuove infrastrutture , senza le quali non può esserci futuro.

Il Porto di Genova va promosso come porta non solo del Nord Italia, ma anche dell’Europa Centrale. Una semplice mappa dell’ Europa che comprenda il Mar Mediterraneo e quindi lo sbocco verso Nord del Canale di Suez , bene evidenzia come Genova sia al centro di tale area.

Ricordando che da pochissimo il Canale di Suez e’ stato ampliato per il passaggio delle navi giganti che arrivano dall’ Oriente, il Porto della nostra citta’ ne diventa il naturale luogo di approdo per portare le merci verso il Nord, evitando quindi la navigazione via Gibilterra e l’Atlantico, con notevole abbattimenti dei costi e dei tempi, in una rotta che ben si inserisce nella nuova via della seta, che porta con se’ ingentissimi investimenti del governo cinese per 900 miliardi di dollari e possibilita’ di sviluppo e lavoro anche per il nostro porto e la nostra citta’.

Il Nord Ovest italiano, compresa una parte di Veneto, dove si trova la più alta concentrazione di industrie e piccole medie imprese del nostro Paese, gia’ mercato di riferimento del nostro porto, oggi viene già contesa dai porti del Nord Europa, dopo l’apertura del tunnel del San Gottardo.

Quindi il Terzo Valico non e’ opera utile solo alla Liguria, ma e’indispensabile a tutto il settore produttivo italiano avendo anche come obiettivo quello di essere più vicino a mercati quali quello elvetico e al Baden Wurttemberg, raddoppiando i volumi di traffico attuali e quello di consentire di raggiungere il tessuto economico nazionale che viene già oggi servito per l’85% da camion, garantendo meno inquinamento e maggiore sicurezza.

Il terzo valico, collegato alla linea ferroviaria che porta alla Svizzera, consentirà la realizzazione di treni lunghi 750 metri, che oggi non sono possibili a causa di una pendenza elevata e di una serie di limiti strutturali quali gallerie più basse per le dimensioni attuali dei container.

Dire no significherebbe vanificare ingentissimi investimenti e lavoro di anni su un'infrastruttura ormai in stato di avanzamento, giunta al quarto lotto su sei e interamente finanziata.

Dire no sarebbe far morire lentamente il nostro Porto, umiliare le grandi qualita’ dei suoi operatori e lavoratori, togliere lavoro, piu’ semplicemente licenziare un mare di persone.

Dire no vorrebbe dire relegare questa nostra citta’ ad un luogo sempre piu’ marginale, piu’ isolato dal mondo, che fuori corre veloce, condannandola definitivamente ad una progressiva poverta’ .

NOI DICIAMO Sì

I promotori :Giorgia Mannu , Claudia Basso, Milena Laviosa, Davide Viziano

siterzovalico@gmail.com



Oggi: SI conta su di te

SI TerzoValico ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Sì Terzo Valico". Unisciti con SI ed 6.644 sostenitori più oggi.