Coronavirus: riapertura immediata dell'Ospedale Trigona di Noto

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.

cettina raudino
cettina raudino ha firmato questa petizione

L’Ospedale Trigona di Noto, in forza della recente rifunzionalizzazione della rete ospedaliera, è stato destinato alle patologie post-acute (geriatria, lungodegenza, medicina riabilitativa) benchè avesse una capienza di circa 330 posti letto;

Il Governo Regionale, per affrontare le criticità dovute all’epidemia di Coronavirus, ha predisposto un piano di intervento urgente per la realizzazione dei cosiddetti Covid-Hospital individuati presso i seguenti ospedali:

-       Ospedale di Partinico
-       Ex Ospedale di Catania
-       Ospedale Gravina di Caltagirone
-       S. Martino di Messina
-       Cutroni Pozzo di Gotto
-       Parte dell’Ospedale di Enna
-       Il “Maggiore” di Modica
-       Un piano dell’Umberto 1 di Siracusa

Sarebbe più che opportuno ripensare al potenziamento del Trigona di Noto (che serve un bacino di utenza di 100.000 abitanti) destinandolo ai trattamenti clinici delle malattie infettive per affrontare l’attuale situazione di criticità infettive causate dal coronavirus e successivamente (cessando l’epidemia in atto) come presidio ospedaliero per la cura e l'assistenza dei pazienti con cronicità non necessariamente ospedalizzabili in reparti per acuti (anziani non assistibili a domicilio, disabili, soggetti dimessi dai reparti per acuti ma necessari di trattamenti e cure sanitarie).

Chiediamo che il Trigona di Noto venga immediatamente incluso nel piano di potenziamento straordinario vista l'emergenza di questo periodo. 
Questo ospedale torni a svolgere in tempi brevissimi la vitale funzione di Pronto Soccorso aperto h24, Ospedale e che sia attivato urgentemente il reparto di terapia intensiva.

In aggiunta a quanto detto, sarebbe necessario potenziare i presidi territoriali di assistenza PTA che in stretto rapporto operativo con le Strutture sanitarie per acuti (Ospedale di Avola) e post acuti (Ospedale di Noto) potrebbero sviluppare un'assistenza a rete più completa.

La salute dei cittadini è un valore inestimabile, tutelato dalla Costituzione.
Sia dunque garantita nella zona Sud della provincia di Siracusa la presenza capillare di strutture sanitarie adeguate.

Solo rimanendo uniti e camminando insieme per raggiungere uno scopo comune, usciremo presto vincitori da questa importante battaglia.