PETIZIONE CHIUSA

Rock in Roma è una vergogna! Gli organizzatori e il Comune di Roma ne sono responsabili. Firma anche tu e pretendi per la Capitale d'Italia un festival di livello europeo.

Questa petizione aveva 1.403 sostenitori


È inaccettabile che nella Capitale d'Italia vengano autorizzati eventi in cui viene lesa la libertà individuale, la sicurezza e il benessere fisico degli avventori. L'evento si è svolto all'insegna dell'illegalità, numerose norme di sicurezza sono state ignorate, a più riprese si sono verificate situazioni di pericolo per i presenti seguite da svenimenti e malesseri, crediamo che la capienza sia stata superata, l'organizzazione dei trasporti pubblici e della mobilità in generale è stata pessima, al punto che centinaia di persone sono rimaste segregate per ore all'interno delle proprie automobili o presso la stazione ferroviaria Capannelle, nel tentativo di abbandonare la location dell'evento.

A compensazione del danno subito si richiede pertanto un immediato risarcimento in denaro – quantificabile in tutte le spese dimostrabili sostenute dagli avventori (biglietto, viaggio, alloggio) – che sarà devoluto interamente in beneficenza.

Si richiede inoltre immediata disponibilità di tutte le figure coinvolte nell'organizzazione dell'evento "Rock in Roma" (The Base srl e Comune di Roma su tutte) ad avviare una tavola rotonda con i rappresentati del gruppo "Rock in Roma: City of Delusion", al fine di verificare eventuali responsabilità e redigere un capitolato – in tema di sicurezza e rispetto dei presenti – al quale le successive edizioni della manifestazione dovranno attenersi inderogabilmente.



Oggi: Davide conta su di te

Davide Nastri ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Rock in Roma è una vergogna! Gli organizzatori e il Comune di Roma ne sono responsabili. Firma anche tu e pretendi per la Capitale d'Italia un festival di livello europeo.". Unisciti con Davide ed 1.402 sostenitori più oggi.