Sottoporre tutto il personale sanitario a tampone

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Gli operatori sanitari, medici e paramedici e dei servizi di supporto, negli ospedali e nella asl, i medici di famiglia, gli operatori delle ambulanze, hanno operato fin dall’inizio di questa epidemia venendo a contatto inconsapevole con malati asintomatici, colleghi asintomatici. L’esperienza di Alzano Lombardo dimostra quanto gli ospedali sono stati involontariamente cruciali per la diffusione del virus. Le mascherine sono poche, le cautele sono state spesso prese su base volontaria in mancanza di precise direttive dalle Direzioni sanitarie, sopratutto nelle fasi iniziali della diffusione. In molti ospedali aumenta il numero dei positivi, malati o asintomatici, o dubbi, fra il personale sanitario. E’ importante che tutto il personale venga sottoposto a tampone, per evitare ulteriore diffusione del contagio fra i pazienti, i colleghi ed i loro familiari. Ricordiamo i sanitari morti nel compimento del loro servizio. Ricordiamo che senza di loro non ci sarà assistenza e cura.