Plasmaterapia: l'arma più potente contro il Coronavirus

Plasmaterapia: l'arma più potente contro il Coronavirus

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Giambattista Pesarini ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Roberto Speranza (Ministro della Salute) e a

L'Italia ha bisogno di una cura per evitare le numerose morti e i gravosi danni economici determinati dal prolungamento della fase di emergenza. In seguito agli appelli del Dr. De Donno e altri dottori, invochiamo la plasmaterapia come candidata a diventare la terapia per salvare l'Italia nel contesto di un protocollo di cura nazionale. Utilizzando il sangue dei donatori guariti, è possibile ricavare il plasma iperimmune, unico e potente farmaco specifico contro il coronavirus col potenziale inoltre di essere utilizzato come vaccino. Una tecnica antica, naturale, a basso costo, ma soprattutto sicura, attuabile in tutta Italia e che ci aiuterà anche in vista delle future epidemie così come si rivelò efficace contro la Spagnola.

“Il plasma è democratico perché appartiene al popolo. E’ il popolo che dona il plasma per salvare il popolo. Probabilmente a qualcuno non piacerà, ma è il più grande gesto di solidarietà." - Dr. Giuseppe De Donno


Lentamente la terapia sta trovando spazio negli ospedali di tutta Italia come Bolzano, Umbria, Pavia, ma parte da Mantova. Da un mese ormai a Mantova nessun paziente muore, questi sono risultati reali:


“Abbiamo concluso fine settimana scorsa la prima fase del protocollo di ricerca che Mantova sta conducendo come co-investigator con la San Matteo di Pavia... la percezione sui dati di Mantova è che l’outcome primario che riguarda il tasso di mortalità è stato raggiunto, cioè non abbiamo avuto nessuno caso di mortalità per quanto riguarda i pazienti arruolati nel protocollo. - Dr. de Donno


Con la seguente mozione chiediamo al Ministero della Salute, a tutto il Governo, alle Regioni e ad ogni Istituzione e singolo operante nel settore della sanità di prestare interesse o di stanziare fondi per mobilitare risorse e creare canali preferenziali per e lo studio della tecnica a livello nazionale. Una cura dal tale potenziale salvifico, merita ampia copertura mediatica per portare più donatori di sangue possibili agli ospedali. Gli italiano devono prendere coscienza dell'esistenza di questa importante via per salvare vite.


In definitiva, suggeriamo il plasma come concreta risposta per porre fine all'emergenza e per la dotazione dell'intero sistema sanitario di una tecnica a basso costo, democratica, sicura. Proponiamo il gesto della donazione di sangue come atto concreto che ogni italiano guarito può portare avanti per salvare i propri concittadini e la nazione, con amore e per amore dell'Italia.

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!