ROMA: ripristino della ferrovia Roma-Giardinetti e della linea 105 al percorso completo

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Da quando ha iniziato a funzionare la metro C si è assistito ad una presunta razionalizzazione delle linee di trasporto pubblico. IN REALTA', le zone  il quartiere Alessandrino e Torre Maura, che sono comprese tra viale Palmiro Togliatti e il GRA, sono rimaste estremamente svantaggiate perché hanno PERSO  ogni collegamento diretto con Stazione Termini e tutta la zona del centro. 

Anche le zone fuori del Raccordo sono state private di questo importante collegamento diretto, che con orari e funzionalità diversi dalla Metro C costituivano una preziosa risorsa aggiuntiva, e NON alternativa, per la zona.

Infatti, sia la linea tranviaria  che la linea 105 hanno come partenza Centocelle, e l'arrivo a piazza Lodi della Metro C non è proprio così utile a tutti, poiché chi deve andare verso il centro di Roma è costretto a fare almeno un cambio di autobus...

Pensiamo agli invalidi,  agli anziani , alle madri con più di un bambino, e ai pendolari che, passando una parte della loro vita sui mezzi pubblici, se anche risparmiassero solo 5 minuti di viaggio al giorno , in un anno avrebbero evitato di sprecare ben 1000 minuti della loro vita!!

E pensiamo agli studenti di questa parte di periferia, che per raggiungere Licei come il Kant, il Newton o l'Albertelli devono rinunciare a ore preziose alla propria vita (sonno, studio, tempo libero).

Come se non bastasse, la frequenza i entrambi i mezzi è in certi orari così scarsa da costringere molti studenti del Kant ad andare a piedi per circa due Km, pur di arrivare in tempo a scuola... la scarsità di corse e la lontananza del capolinea dalla fermata della metro C, di fatto costringe molta gente a rinunciare ad adottare un mezzo di trasporto così prezioso come il trenino!

INFINE, visto che la metro C non funziona sempre come dovrebbe, quando si deve raggiungere  il primo collegamento utile per la Stazione Termini, si è costretti all'uso della macchina fino a Parco di Centocelle, luogo TOTALMENTE INADATTO ad essere scelto come "stazione di scambio" dato che :

1) NON si sa dove parcheggiare la macchina

2) durante il blocco del traffico NON ci si può neanche arrivare

3) NON ci si può fermare con l'automobile ad attendere qualcuno che arriva in metro/autobus/tram

4) i 3 km circa di via Casilina compresi tra il Raccordo Anulare  a Viale Palmiro Togliatti si ritrovano ad essere intasati dal traffico (evitabile).

Praticamente, con la contemporanea eliminazione di TRAM e linea 105, una grossa parte di cittadini è  improvvisamente diventata "di serie B"! 



Oggi: SIMONA conta su di te

SIMONA PERONE ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "ripristino delle linee Roma-Giardinetti e dell'autobus 105 almeno fino al loro percorso originario, e di aumentarne la frequenza.". Unisciti con SIMONA ed 127 sostenitori più oggi.