Ripristino completo dell'art. 18 dello Statuto in caso di licenziamento illegittimo

Ripristino completo dell'art. 18 dello Statuto in caso di licenziamento illegittimo

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
hayimihklA ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

Il nostro ordinamento prevedeva un grosso ostacolo al licenziamento illegittimo e ingiusto di un lavoratore: il famoso art.18 dello Statuto dei Lavoratori.

Il governo Monti lo ha riformato con la legge 92/2012, elaborata dal ministro Fornero, la stessa che ha riformato le pensioni.

Con la legge Jobsact, il governo Renzi ha poi sostituito la reintegra del lavoratore con un misero risarcimento in denaro, i cui criteri di determinazione sono stati dichiarati incostituzionali.

Noi CHIEDIAMO che il giudice del lavoro, nelle ipotesi in cui accerta che non ricorrono gli estremi del giustificato motivo soggettivo o della giusta causa addotti dal datore di lavoro, o per insussistenza del fatto contestato, ovvero perchè il fatto rientra tra le condotte non punibili con il licenziamento, ANNULLI il licenziamento del lavoratore e CONDANNI il datore di lavoro alla reintegrazione del lavoratore ingiustamente licenziato nel posto di lavoro.

Per restituire la dignità al lavoratore dipendente, CHIEDIAMO l'abrogazione delle leggi:

- Riforma del lavoro legge n. 92 del 2012, varata dal governo Monti

- Decreto Legislativo 23/2015 (noto come Jobs Act), varato dal governo Renzi.

 

 

 

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!