Richiesta finanziamento contratti di specializzazione regione Sicilia 2018

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Ahinoi per l’ennesima volta i diritti dei giovani medici aspiranti specializzandi sono stati negati: per il concorso di specializzazione attualmente non sono previsti contratti di specializzazione regionali in Sicilia!
Chiediamo a tutti i medici e agli studenti di medicina di firmare la petizione seguente e diffonderla al massimo e il prima possibile!

IL FATTO: Purtroppo,  come conferma anche la stampa (http://m.livesicilia.it/2018/03/27/formazione-teatri-e-propaganda-pioggia-di-contributi-in-finanziaria_944968/ ) nelle finanziaria Regionale, non sono previsti stanziamenti per finanziare contratti aggiuntivi di specializzazione per la regione Sicilia. Nelle ultime due edizioni del concorso di specializzazione, a seguito di precedenti proteste, petizioni, proposte, incontri e tavoli tecnici sostenuti dal Comitato Aspiranti Specializzandi siciliano e dalle sedi siciliane del Segretariato Italiano Giovani Medici, i giovani medici aspiranti specializzandi hanno potuto godere di circa 80-90 contratti aggiuntivi regionali siciliani finanziati con i Fondi Sociali Europei.

Ricordiamo qui che già la situazione dei posti in specializzazione è critica a causa della mancata o non adeguata programmazione della formazione di medici dello Stato italiano: il rapporto tra posti e candidati al concorso di accesso alle scuole di specializzazione è di circa 1:2,5, con circa 6100 contratti statali e circa 13000 candidati l’anno, con un accumulo progressivo di candidati che non hanno avuto successo di anno in anno e di nuovi aspiranti specializzandi appena laureati. Godere di contratti aggiuntivi regionali sicuramente aumenta le possibilità di accesso alla specializzazione.
Dopo il cambio di governo regionale sembra che questa risoluzione importantissima non valga, inspiegabilmente, più nulla. Una soluzione di continuo immotivata e nociva per i giovani medici, per gli ospedali siciliani e per i pazienti, a nostro avviso. Gli specializzandi infatti spesso sopperiscono alle carenze di personale medico degli ospedali e sono fondamentali perché il sistema regga. Prendere sotto gamba la questione della programmazione della formazione di personale sanitario avrà delle ripercussioni per l’intero sistema della salute.
E’ per questo che abbiamo inviato una lettera all’Assessorato all’Istruzione e Formazione della Sicilia e all’Ufficio Tecnico e di Gabinetto del Presidente della Regione Sicilia, in cui chiediamo il ripristino dei contratti aggiuntivi di specializzazione per la Regione Sicilia. Se ne può  leggerne il testo di seguito.

Per dare maggiore forza alla richiesta, chiediamo una semplice firma per rinfrescare la memoria alle Istituzioni Siciliane e pretendere che siano rispettati i nostri diritti, ma non escludiamo ulteriori forme di protesta in caso fosse necessario.

 

LETTERA INVIATA

“OGGETTO: Richiesta di rinnovo dello stanziamento dei contratti di formazione aggiuntivi regionali, finanziati dalla Regione Siciliana a gravare sul Fondo Sociale Europeo (FSE) o sui Fondi Regionali, a sostegno dei giovani medici siciliani partecipanti al concorso nazionale per l’accesso alle scuole di specializzazione di area sanitaria nell’a.a. 2017/2018.

Negli ultimi anni accademici, a fronte dell’accesso ai Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia di oltre 10.000 studenti, lo Stato ha garantito il finanziamento di una dotazione di contratti ministeriali di circa 6.100, pari a circa la metà del fabbisogno e del numero di concorrenti partecipanti ai concorsi di specializzazione. Si è creato così un evidente disallineamento all’interno della stessa programmazione statale che, di fatto, si ripercuote sulla capacità di ingresso nel mondo del lavoro per i giovani medici. Inoltre, si è prossimi alla fuoriuscita dal Servizio Sanitario Regionale di un consistente numero di dirigenti medici.
Come è noto, la Regione Siciliana negli anni a.a 2015/2016 e 2016/2017, in risposta alle istanze avanzate dal Segretariato Italiano Giovani Medici (SIGM) e dal Comitato Nazionale Aspiranti Specializzandi, ha disposto il finanziamento di contratti aggiuntivi regionali (nel numero di 88 per l’a.a 2015/2016 e 45 per l’a.a 2016/2017), a gravare sul Fondo Sociale Europeo (FSE) nella disponibilità delle Regioni “obiettivo”, da assegnare a giovani medici siciliani a seguito di partecipazione alla selezione nazionale per l’accesso alle scuole di specializzazione di area sanitaria. I citati finanziamenti, destinati ai medici laureati presso le Università siciliane o residenti in Sicilia che possedessero i necessari requisiti di reddito ISEE, sono stati assegnati alle Università siciliane sede di scuole di specializzazione di area sanitaria, a fronte dei progetti presentati dalle medesime Università in risposta a specifici Avvisi per la formazione specialistica nell'area medico-sanitaria, emanati nell’ambito del Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo 2014-2020, ed approvati dall’Assessorato Regionale all’Istruzione e Formazione.
Da una rilevazione condotta dalle Sedi Siciliane del Segretariato Italiano dei Giovani Medici, a seguito del completamento delle procedure di immatricolazione negli ultimi due anni accademici, è emerso che circa il 95% contratti aggiuntivi finanziati sono stati assegnati, consentendo di allargare la platea dei neo-specializzandi siciliani, e testimoniando la vasta fruibilità dell’iniziativa nel territorio siciliano, in cui il requisito di reddito ISEE viene soddisfatto da numerosi candidati.

Considerato il successo dell’iniziativa, e l’importanza della stessa a fronte delle carenze programmatorie dello Stato, con la presente, a nome dei giovani medici aspiranti specializzandi siciliani,

 SI CHIEDE

di riproporre lo stanziamento in oggetto, a supporto della selezione nazionale per l’accesso alle scuole di specializzazione di area sanitaria del a.a. 2017/2018, con la maggiore numerosità possibile di contratti (Il D.P.C.M. del 7 marzo 2007 relativo al “Costo contratto formazione specialistica dei medici” stabilisce in 25000-26000 euro annui lordi gli oneri necessari a garantire la copertura di un contratto di formazione specialistica). A tal fine, laddove questo spettabile Assessorato, ritenesse opportuno recepire la presente richiesta, si tiene a ricordare come le procedure amministrative delle predette selezioni, poste in capo al MIUR, sono prossime ad essere riattivate.

Laddove tale percorso non potesse essere perseguito, si CHIEDE alla S.V. di voler investire il Governo Regionale della presente istanza, al fine di valutare se vi siano i presupposti per reperire nel Bilancio Regionale delle risorse da destinare al finanziamento dei contratti aggiuntivi in parola.

Certi che la S.V., che si è sempre dimostrata sensibile ed attenta alle istanze delle giovani generazioni nei ruoli istituzionali da Lei rivestiti, possa tenere nella debita considerazione la presente, in attesa di un cortese riscontro, si porgono distinti saluti.

Le Sedi SIGM di Palermo, Catania e Messina

La sezione siciliana del Comitato Nazionale Aspiranti Specializzandi”



Oggi: Comitato Aspiranti Specializzandi e Segretariato Italiano Giovani Medici conta su di te

Comitato Aspiranti Specializzandi e Segretariato Italiano Giovani Medici ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Richiesta finanziamento contratti di specializzazione regione Sicilia 2018". Unisciti con Comitato Aspiranti Specializzandi e Segretariato Italiano Giovani Medici ed 740 sostenitori più oggi.