PETIZIONE CHIUSA

Riapriamo i Teatri in Comune

Questa petizione aveva 2.269 sostenitori


PETIZIONE PER LA RIAPERTURA IMMEDIATA DEI TEATRI IN COMUNE (Teatro Tor Bella Monaca, Teatro Biblioteca Quarticciolo e Teatro Villa Pamphilj-Scuderie Villino Corsini)

Al Comune di Roma, al Dipartimento Attività Culturali e Turismo del Comune di Roma, Vincenzo Vastola, Mariarosaria Turchi, Patrizia Del Vecchio, al Ministero dei Beni Culturali, Dario Franceschini

Il Teatro Tor Bella Monaca (VI MUNICIPIO), il Teatro Biblioteca Quarticciolo (V MUNICIPIO) e il Teatro Villa Pamphilj-Scuderie Villino Corsini (XII MUNICIPIO), già riuniti nel circuito "Teatri di cintura" e successivamente nella "Casa dei Teatri", sono da lungo tempo parte della cultura artistica romana. Attualmente dovrebbero continuare l'attività sotto il nome di “Teatri in comune”..

Nati dal recupero o dalla trasformazione di spazi già presenti sul territorio capitolino, i tre teatri hanno un futuro incerto dal 6 luglio  2015, data della pubblicazione dell’Avviso Pubblico relativo all'affidamento in concessione della programmazione e dei servizi connessi dei Teatri - Teatro Tor Bella Monaca, Teatro Biblioteca Quarticciolo, Teatro Scuderie Corsini a Villa Pamphilj - appartenenti alla Rete “Teatri in Comune”, con durata prevista da gennaio 2016 a giugno 2017.

Il 29 dicembre del 2015 la pubblicazione della graduatoria provvisoria stabilisce come vincitori per il Teatro Tor Bella Monaca, l’Associazione Culturale Seven Cults e il Teatro Potlach (Direttore artistico Alessandro Benvenuti); per il Teatro Biblioteca Quarticciolo, l’Associazione Culturale Compagnia Veronica Cruciani, Fabrica Srl e l'Associazione Culturale Compagnia TeatroViola (direttore artistico Veronica Cruciani); per il Teatro Scuderie Villino Corsini, il Teatro Verde e la Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia (direttore artistico Veronica Olmi).

Oggi 28 aprile 2016 non è stata ancora pubblicata la graduatoria definitiva pertanto i teatri sono ancora chiusi, privi di vita, e tutti gli spettacoli in cartellone e le attività collaterali (laboratori, incontri, ecc) sono stati cancellati.

Non bisogna dimenticare come questi spazi siano di vero aiuto nei confronti dei cittadini delle periferie e non solo. Proprio grazie alla cultura è possibile avvicinarsi a realtà e prospettive di vita migliori. La riapertura dei teatri rappresenta non solo una questione artistica e organizzativa, ma soprattutto una grandissima ricchezza umana e sociale.

L’indignazione è tale da spingere congiuntamente i residenti vicini ai teatri, le associazioni di quartiere e gli artisti coinvolti a scuotere con questa petizione gli animi dell’Amministrazione Comunale per realizzare l’accordo con i soggetti vincitori che permetterà la riattivazione immediata dei tre teatri.



Oggi: Viviana conta su di te

Viviana Raciti ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Riapriamo i Teatri in Comune". Unisciti con Viviana ed 2.268 sostenitori più oggi.