Restituiamo gli spazi di Genova alla vita e alle persone: centro città chiuso al traffico

Restituiamo gli spazi di Genova alla vita e alle persone: centro città chiuso al traffico

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 1.500 firme!
Andrea Garibaldi ha lanciato questa petizione

 

Sei favorevole a chiudere al traffico il centro storico di Genova (+ Piazza Colombo e dintorni pedonale, + Via XX Settembre pedonale salvo mezzi pubblici) e creare una “zona emissioni zero” tra le stazioni di Principe e Brignole dove venga vietata la circolazione a tutti i mezzi inquinanti (auto e motocicli a combustione) a fronte di un potenziamento del servizio di trasporto pubblico nella zona con corse piu’ frequenti e la realizzazione di piste ciclabili protette? 

A febbraio 2021 è stato lanciato un piano “centro storico di Genova senz’auto – 25 azioni strategiche” firmato da ben 37 associazioni locali.

A febbraio 2022 è uscito un sondaggio commissionato a Ipsos che conferma che il 65% della popolazione genovese è favorevole. Firma anche tu!

Premettiamo che…

  • Cambiamenti climatici: … i trasporti sono la principale fonte europea di emissioni di carbonio, contribuendo per il 27% alle emissioni totali di CO2 nell'UE, con automobili e furgoni che ne rappresentano oltre i due terzi. Sono l'unico settore in cui le emissioni sono aumentate dal 1990 (fonte Agenzia Europea dell'Ambiente). 
  • Danni gravi alla salute: i trasporti su strada sono anche una delle fonti maggiori di inquinamento atmosferico (dovuto a NO2 e Particolato atmosferico) che causa ben 58.600 morti premature per anno solo in Italia (fonte Agenzia Europea Ambiente - Rapporto AEA sulla qualità dell'aria 2019).
  • Violenza stradale: i trasporti su strada causano anche 9 morti al giorno solo in Italia, di cui 2 pedoni, e 666 feriti più o meno gravi. 
  • Inutile occupazione di spazi: le nostre città sono letteralmente invase dalle automobili che sono il mezzo, in città, meno efficiente e meno intelligente per spostarsi, che porta a code, intasa il traffico e crea lentezza negli spostamenti. Uno studio stima infatti che una persona in auto in movimento occupi infatti 140 mq di spazio contro 7 mq di una persona in tram, 5 mq di una persona in biciclette e 2 mq di una persona a piedi. Consideriamo poi che le auto secondo un altro studio per il 95% della loro vita restano ferme parcheggiate rubando spazio necessario alle persone e soprattutto ai fragili (bambini, disabili, anziani) 

Oggi 18 settembre in occasione del lancio della petizione le associazioni locali aderenti alla SEM (Settimana Europea Mobilità) hanno organizzato un enorme Park(ing) day con attività per grandi e piccini al posto dei parcheggi auto per mostrare come una bella piazza come Piazza Colombo potrebbe esser restituita alle persone e alla vita ogni giorno dell’anno.

Crediamo fortemente in una Genova smart, moderna e sostenibile, una città a emissioni zero a misura di persona dove gli spazi siano dedicati alla vita, alla salute e non piu’ alle automobili e dove le morti in strada e da smog siano azzerate.

Per ottenere questo secondo noi serve una Genova città 30 dove i mezzi pubblici, le piste ciclabili, le zone 30 e 20, le zone pedonali siano la norma e non piu’ l’ eccezione, una città proiettata nel futuro in cui le automobili e moto private si riducano giorno dopo giorno lasciando spazio ai mezzi sostenibili e soprattutto alle persone.

Non abbiamo piu’ tempo. L’emergenza climatica in atto ci pone davanti ad un bivio che è anche un enorme opportunità di miglioramento. Cogliamola insieme! Firmiamo!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 1.500 firme!