Reintegro in serie A dell’arbitro di calcio Claudio Gavillucci e dimissioni vertici AIA

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.



Si chiede il reintegro in serie A dell’arbitro di calcio Claudio Gavillucci di Latina ingiustamente dismesso dal Comitato Nazionale dell'AIA. Il giudice di gara latinense è noto per la coraggiosa sospensione della partita Sampdoria-Napoli, lo scorso maggio, a seguito dei cori discriminatori e razzisti nei confronti dei Napoletani provenienti dalle curve dei sostenitori della Sampdoria. Il direttore di gara denuncia assenza di trasparenza, imparzialità e mancanza di piena autonomia dei vertici dell’AIA e per questi ultimi si chiedono le immediate dimissioni. Una petizione che si fonda su ragioni concrete contro la delibera AIA che ha sollevato anche le critiche della comunità sportiva schierata in difesa dell’arbitro Claudio Gavillucci, come testimoniano articoli giornalistici, gruppi Facebook di sostegno, e numerosi attestati di stima pubblici e privati giunti all’indirizzo dell’atleta latinense, anche da parte di personaggi di primaria importanza nell’ambito calcistico ed arbitrale.



Oggi: Maria conta su di te

Maria Esposito ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Reintegro in serie A dell’arbitro di calcio Claudio Gavillucci e dimissioni vertici AIA". Unisciti con Maria ed 493 sostenitori più oggi.