Proteggiamo Medici ed Infermieri dalle speculazioni - interrogazione alla Regione Veneto

Proteggiamo Medici ed Infermieri dalle speculazioni - interrogazione alla Regione Veneto

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
cristina guarda ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Regione veneto

Con un'interrogazione a risposta scritta chiediamo alla Giunta veneta di non limitarsi a ringraziare i professionisti che operano negli ospedali, ma di supportarli nel rischio di contenziosi, vista l'altissima complessità dell'emergenza Covid-19.

Tanto più visto che lo scorso 25 marzo, nel corso della consueta conferenza stampa per fare il punto della situazione sull’emergenza Covid-19 in Veneto, il Presidente della Giunta regionale del Veneto ha dichiarato che ➡️ “stiamo facendo un piano di formazione per medici intensivisti perché se la situazione dovesse precipitare c’è un modello formativo per prendere un medico che non fa terapia intensiva e, con 8 ore e mezza di corso, portarlo ad essere impiegato nella terapia intensiva: un medico da trincea”.

⚠️ Ma quali sono garanzie per i medici ed infermieri che vengono formati per il supporto in reparti Covid-19?

In quanto Consiglieri Regionali, riceviamo molte segnalazioni di medici ed operatori sanitari che, pur pronti a prestare servizio a supporto degli ospedali e reparti Covid-19, chiedono chiarimenti in merito alla sussistenza di coperture assicurative o analoghi strumenti di garanzia, senza tuttavia avere alcun riscontro dalle aziende ospedaliere né dalla Regione.


�️ Già oggi vengono promosse sui social e sui media azioni legali da parte di società speculative che cercano di indurre i familiari a denunce, approfittando della situazione d'emergenza e dello sconforto delle stesse.
La facilità con cui, anche in tempi ordinari, vengono avanzate denunce per responsabilità amministrativa, civile e penale contro gli operatori sanitari sono da anni fonte di estrema insicurezza per il professionista che opera in condizioni di estrema precarietà, anche a causa delle mancanze politico-amministrative.


✅ Chiediamo quindi al Presidente della Giunta regionale e all’assessore alla Sanità di ➡️ predisporre coperture assicurative, quote di compartecipazione a coperture assicurative stipulate autonomamente dagli operatori, ovvero fondi per la copertura di spese derivanti da responsabilità civile, penale, amministrativa, per permettere a tutti gli operatori coinvolti nella gestione dell’emergenza di intervenire potendo contare su strumenti di manleva e garanzia.
 
I Consiglieri regionali del Veneto - Coordinamento Veneto 2020
Cristina Guarda (Civica per il Veneto), Piero Ruzzante (Leu), Patrizia Bartelle (Italia in Comune)
 

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!