TERAPIA INTENSIVA CHIEDIAMO L’ATTIVAZIONE NELL’ OSPEDALE DI PORTOFERRAIO ALL’ISOLA D’ELBA

0 hanno firmato. Arriviamo a 2.500.


CHIEDIAMO ALLA REGIONE TOSCANA, AL GOVERNO CENTRALE, AL MINISTRO SPERANZA L’ATTIVAZIONE DI POSTAZIONI DI TERAPIA INTENSIVA, CON RELATIVO PERSONALE DEDICATO, NELL’OSPEDALE DI PORTOFERRAIO DELL’ISOLA D’ELBA.

Nel nostro ospedale di Portoferraio unico ospedale INSULARE della Toscana manca la terapia intensiva, con personale dedicato, competente in rianimazione, in spazi dedicati. Gli amici e cittadini dell’Elba hanno fatto molte donazioni finalizzate sia alla terapia intensiva, sia a  migliorare le apparecchiature. Considerando il DL“Rilancio” sarebbe opportuno sulla base di una legge nazionale, valutando anche il precedente  DM 70/15, al paragrafo 9.2, riguardante le “zone orograficamente disagiate"  ottenere una deroga regionale. L’Elba è la terza Isola Italiana, 33.000 residenti, ha 250.000 presenze nel periodo estivo con una superficie 224 kmq e avrebbe necessità di avere un reparto di terapia intensiva.
Questo permetterebbe anche ad es.di evitare trasferimenti in continente, con gravi disagi per le famiglie elbane, in pazienti ASA 3 che devono essere sottoposti ad intervento chirurgico. E un servizio con postazioni di terapia intensiva garantirebbe la sicurezza anche in condizioni meteo avverse che in cui l’Elba talvolta è scollegata dalla terraferma e l’Elicottero del 118 non può viaggiare.

Perciò inoltriamo la presente PETIZIONE come Associazione Elba Sanità, corredata di 1500  firme a sostegno della richiesta, fiduciosi che verrà accolta favorevolmente nel rispetto della nostra Costituzione e dell'Art. 32. 

In fede, Presidente Dott.ssa Marialuisa Chiappa e Vice Presidente Manola Balderi
 



Oggi: Manola conta su di te

Manola Balderi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Regione Toscana : TERAPIA INTENSIVA NE CHIEDIAMO L’ATTIVAZIONE NELL’ OSPEDALE DI PORTOFERRAIO ALL’ISOLA D’ELBA, ZONA INSULARE DISAGIATA". Unisciti con Manola ed 1.799 sostenitori più oggi.